NOTIZIE / 03.03.22 / PARTECIPAZIONE

Progetto “Sogni e Parole di Pace”

Entra nel vivo il progetto “Sogni e Parole di Pace”. Il saluto dall’Assessora Paci all’Ipsia.

SOGNI E PAROLE DI PACE IPSIA PROGETTO

Entra nel vivo il progetto “Sogni e Parole di Pace” promosso dal Comune di Parma, in collaborazione con Centro Interculturale di Parma e Provincia, Cibopertutti, Kwa Dunìa, Ibo Italia, Mani Aps, Parma per gli Altri Odv, rivolto alle scuole secondarie di secondo grado di Parma. Le scuole coinvolte sono: liceo scientifico Ulivi, I.T.E "S. M. L. Mainetti" di Traversetolo, Ipsia, liceo delle scienze umana Albertina Sanvitale, ITIS Galilei di San Secondo; liceo classico Romagnoni, ed i licei Bertolucci, Marconi e Maria Luigia, per un totale di 20 classi.

L’Assessora alla Partecipazione e Diritti dei Cittadini, Nicoletta Paci, ha portato il saluto dell’Amministrazione in occasione della visita alla mostra allestita negli spazi della biblioteca della scuola. E’ stata accolta dal dirigente scolastico della Primo Levi, Federico Ferrari, e dai curatori della mostra Irene Valota e Andrea Carbè di Rete Cibo per tutti. Al momento hanno preso parte diversi studenti che hanno apprezzato i valori espressi dalle immagini che riportano alla solidarietà ed al tema della pace.  

Il progetto nasce da un percorso che il Comune di Parma sta portando avanti con le istituzioni scolastiche del territorio ed enti del terzo settore impegnate in attività di solidarietà e cooperazione internazionale. Un percorso per creare momenti di riflessione e impegno sul tema della pace per viverlo insieme agli altri, per costruire una comunità più giusta e accogliente. Gli studenti potranno, così, riscoprire il significato autentico e il valore della pace; promuovere il rispetto della dignità e dei diritti fondamentali di ogni persona e di ogni essere vivente e - sensibilizzare alla corresponsabilità nella costruzione della pace.