NOTIZIE / 03.03.22 / CULTURA

Volontari per la Cultura

Si rinnova il progetto di volontariato culturale nato con Parma2020+21. Per iscriversi è sufficiente registrarsi sulla piattaforma miimpegnoaparma.it.

volontari per la cultura

Prosegue e si rinnova il progetto di volontariato culturale, nato nel 2019 grazie alla collaborazione tra l'assessorato alla Cultura del Comune di Parma e CSV – Centro Servizi per il Volontariato – Emilia e con il supporto tecnico di Promo PA Fondazione in occasione della designazione di Parma Capitale Italiana della Cultura, che offre l’opportunità a tutti di diventare volontari del patrimonio culturale della città mettendosi in gioco e partecipando attivamente alle numerose iniziative programmate sul territorio.

Un'occasione preziosa per dare e ricevere, per conoscere meglio le bellezze e i tesori della nostra città, per arricchire il proprio background culturale e acquisire nuove competenze, per mettersi in relazione con gli altri e stringere nuove amicizie, donando il proprio tempo alla comunità.

“Il volontariato culturale – ha detto l’assessore alla Cultura Michele Guerra – rappresenta una risorsa importante nella quale abbiamo molto investito soprattutto per Parma 2020+21 e che ha dato risultati insperati. L’evoluzione del progetto che presentiamo oggi guarda al futuro partendo da questa esperienza che ci testimonia come tante persone, soprattutto giovani, desiderino e siano in grado di impegnarsi seriamente per la propria città e per farla conoscere attraverso il suo patrimonio”.

“Il volontariato culturale – ha sottolineato Elena Dondi, presidente di CSV Emilia – rappresenta una risorsa significativa, non inferiore a quella sul sociale, ed estremamente partecipata. Un dato rilevante, nell’ambito della forte adesione da parte dei giovani alle attività di volontariato culturale, riguarda la partecipazione di ragazzi provenienti da altre città, che hanno coltivato il desiderio di approfondire la storia e le peculiarità di Parma, formandosi e diventando poi tramite di conoscenza delle sue bellezze”.

A oggi "Mi Impegno a Parma" conta oltre 400 volontari iscritti che negli ultimi due anni hanno preso parte a più di 200 appuntamenti culturali con differenti tipologie di servizio tra cui accoglienza al pubblico durante iniziative culturali come mostre, incontri e laboratori, supporto e informazione per grandi eventi, consegna di libri a domicilio a persone in difficoltà per citarne solo alcuni.

Volontari per la Cultura” è il nuovo nome con cui verrà valorizzato e portato avanti il progetto grazie alla piattaforma miimpegnoaparma.it per favorire l’incontro fra volontari ed enti culturali della città in supporto alle iniziative culturali organizzate dal Comune di Parma e dalle realtà e istituzioni culturali che ne faranno richiesta, in un’ottica di reciproco beneficio

La collaborazione fra Comune di Parma e CSV Emilia infatti proseguirà anche per il biennio 2022 -2023, così da dare continuità all’importante rete di volontariato culturale creatasi negli ultimi anni, una delle eredità più preziose di Parma Capitale Italiana della Cultura, che ha visto uomini e donne di ogni età e provenienza offrire il proprio contributo a favore della cultura.

Il progetto sino ad ora ha avuto un significativo riscontro da parte dei cittadini e numeri importanti nonostante i ripetuti stop pandemici. Sono 453 le persone iscritte, con il 58.9% di under 35 e una prevalenza di partecipazione femminile, il 79.9%. È interessante notare che hanno aderito al progetto anche persone provenienti da altre città, circa il 20% degli iscritti, come nel caso degli studenti fuori sede per i quali è stata l’occasione di conoscere più da vicino Parma e i suoi monumenti entrando in contatto con persone del territorio.

Per partecipare come nuovo volontario è necessario registrarsi sulla piattaforma miimpegnoaparma.it creando così un profilo personale che permetterà agli utenti di candidarsi e, successivamente, prendere parte alle iniziative culturali di proprio interesse. Ogni nuovo partecipante sarà invitato a seguire una breve formazione sulle basi e i principi del volontariato.

Per iscriversi come associazione o ente richiedente volontari occorre registrarsi sulla piattaforma miimpegnoaparma.it dopo aver ricevuto conferma della propria candidatura sarà possibile caricare i propri eventi e valutare le adesione dei volontari per poi stabilire un contatto diretto con i volontari prescelti. Anche i referenti di enti e organizzazioni parteciperanno ad un incontro formativo che rifletterà sul contributo che i volontari potranno dare all’organizzazione e viceversa.

Per saperne di più e ricevere ulteriori informazioni è possibile scrivere alla mail volontari@comune.parma.it

I giovani fino a 29 anni candidati al progetto “Volontari per la Cultura” che vivono, studiano o lavorano nel territorio regionale, possono anche aderire a YoungERCard, carta di cittadinanza attiva ideata dalla Regione Emilia - Romagna che promuove la partecipazione a percorsi di volontariato e prevede premi per chi spende ore del proprio tempo in progetti utili alla comunità.

Una ulteriore opportunità per mettersi a servizio alla città con le proprie competenze e il proprio tempo e per arricchire la propria formazione, entrando in contatto con contesti diversi che possono aprire nuove strade.

Il Comune di Parma conta ad oggi 4.120 iscritti youngERcard e oltre 100 convenzioni attivate con negozi ed altre attività.

Per info e iscrizioni: giovani@comune.parma.it   www.youngercard.it

Una prima importante occasione per offrire il proprio contributo in qualità di volontario sarà nella tre giorni del 25, 26 e 27 marzo per “I Like Parma – Un patrimonio da vivere” in occasione delle Giornate FAI di Primavera 2022, una delle iniziative culturali più amate e partecipate dal pubblico cittadino e non solo, a cui è possibile iscriversi, come volontario, a partire dal 7 marzo.

Partecipano | Guerra Michele