NOTIZIE / 11.03.22 / AMBIENTE

Area Verde Parma: un film che viene dal futuro

In Piazza Garibaldi il progetto per una mobilità urbana più sostenibile si è raccontato sulla facciata di Palazzo di Governatore

areaverde

Si è svolta questa sera in Piazza Garibaldi la proiezione del film Area Verde sulla preziosa facciata del Palazzo del Governatore: una performance visiva fatta di luci, suoni e colori, un messaggio virtuale che arrivava dai nostri giovani direttamente dal futuro. L’Area Verde, il progetto del Comune di Parma che ridisegna le nostre abitudini alla mobilità e come ci muoveremo nell’ambiente urbano che ci ospita, ha catturato l’attenzione del pubblico presente, proponendo il proprio messaggio in un continuum visivo di circa due ore. Teatro della performance una Piazza Garibaldi che per l’occasione si è vestita completamente del buio della serata appena iniziata, in occasione della manifestazione nazionale “M’illumino di Meno”, dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili, a cui il Comune ha aderito con lo spegnimento di tutte le luci di piazza Garibaldi, del Palazzo del Governatore e del Municipio. Lo spegnimento delle luci della Piazza ha un significato simbolico coerente col messaggio del film focalizzato sulla necessità di un cambio di stile delle nostre abitudini volto ad una maggiore razionalizzazione dell’uso delle risorse.

“La nuova riforma della mobilità ha come obiettivo la qualità della vita dei parmigiani – ha dichiarato il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti - dobbiamo immaginare Parma come una vasta Area Verde caratterizzata da una mobilità dolce e da una migliore vivibilità delle sue strade e del centro. È un progetto innovativo nato grazie anche alle numerose richieste dei parmigiani, e nel tempo vedrà la luce facendo di Parma una delle città all’avanguardia in Italia dal punto di vista della sostenibilità ambientale e della mobilità”.

All’evento che ha inaugurato ufficialmente il progetto Area Verde anche i giovani protagonisti del film, studenti del territorio che hanno interpretato un messaggio che parla del loro futuro. Sonia ed Hermes Babe, Martina Malchiodi, Elia Bonzani, Lorenzo Sartori, Moaad Ramama ed Herica Garcia, la protagonista.

“I cittadini di Parma chiedono che la qualità della vita nell’area urbana venga prima di ogni cosa – ha dichiarato l’Assessora alle Politiche di sostenibilità ambientale Tiziana Benassi - ed è proprio dai cittadini che siamo partiti: grazie a tutti i soggetti che sono stati coinvolti in questi anni si è finalmente giunti ad un’idea di città come Area Verde, con regole chiare e condivise a beneficio di tutti quelli che vivono la nostra bellissima città e soprattutto delle future generazioni. Le decisioni che prendiamo oggi determinano il nostro destino e quello dell'ambiente che ci ospita: la qualità della nostra vita sarà direttamente proporzionale a come sapremo muoverci nella nostra città e nelle abitudini di ogni giorno.”

Area Verde è un progetto ambizioso dell’Assessorato alle Politiche di Sostenibilità Ambientale del Comune di Parma, in collaborazione con Infomobility S.p.A, che arriva come momento conclusivo e finale di un lungo percorso iniziato nel 2017, un percorso giunto alla fine ma che si pone per la città come un vero "inizio" per la nuova mobilità cittadina. Al centro le persone ed il loro benessere.

Area Verde è una misura per la vivibilità della città, per una mobilità sempre più pulita, silenziosa, pubblica e condivisa, dolce e sicura, oltre che una strategia conforme alle politiche attive per la transizione ecologica.

Il percorso intrapreso dalla città è molto chiaro ed assume come obiettivi prioritari la salute ed il benessere dei cittadini, la promozione della mobilità attiva, sia pedonale che ciclabile, ed elettrica, la riduzione della congestione e delle emissioni di CO2 e dei diversi fattori inquinanti, l’aumento delle condizioni di qualità e sicurezza dei trasporti delle merci in area urbana, il consolidamento delle zone a traffico limitato (ZTL) anche attraverso la progettazione di nuove aree a bassa emissione inquinante, maggiore spazio alle persone, alla socialità e alle relazioni.

Puntare a migliorare la qualità dell’aria, oggi più che mai, in una pianura Padana che rappresenta una delle aree più critiche d’Europa, vale come un vero e proprio “salto di qualità”, una prospettiva diversa della città, a tutela della salute e a garanzia della tenuta e dello sviluppo del sistema socio-economico con una graduale e corale operazione di revisione delle nostre abitudini e del nostro sistema di vita.

Tutte le informazioni su Area Verde e il film sono disponibili sul sito www.areaverdeparma.it

Partecipano | Benassi Tiziana