NOTIZIE / 01.06.16 / CULTURA

Protocollo d’intesa “2200 anni lungo la via Emilia”

Tra i comuni di Parma, Modena e Reggio Emilia in occasione delle celebrazioni del 2200° anniversario della fondazione delle colonie romane di Parma e Mutina.

Ponte_romano

Il Comune di Parma ha dato indirizzo favorevole all’approvazione del Protocollo d’Intesa “2200 anni lungo la via Emilia che lo vede impegnato insieme ai comuni di Modena e Reggio Emilia in occasione delle celebrazioni del 2200° anniversario della fondazione, avvenuta nel 183 a. C., delle colonie romane di Parma e Mutina (Modena) che avranno luogo nelle tre città durante tutto il corso dell’anno 2017.

Il Protocollo è il risultato di un lungo lavoro che ha visto l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma promuovere, già a partire dall’inizio del 2015, la creazione di una prima rete di enti e istituzioni interessati a partecipare attivamente alle celebrazioni, definendo un ricco programma di iniziative dedicate a questo importante anniversario.

Oltre ai tre comuni di Parma, Modena e Reggio Emilia anche la Soprintendenza Archeologia dell’Emilia-Romagna e il Segretariato Regionale per i Beni, le Attività culturali e il Turismo hanno manifestato il loro interesse a entrare a far parte del progetto.

Considerato che nel 2017 ricorrono, appunto, i 2200 anni della fondazione delle due colonie ‘gemelle’ di Mutina (Modena) e Parma e che le due città condividono i triumviri fondatori, tra i quali la figura del console Marco Emilio Lepido a cui si deve la costruzione della via Emilia e la riorganizzazione di Regium (Reggio Emilia), i tre comuni di Parma, Modena e Reggio Emilia, alla luce di questa eredità comune hanno stabilito, nell’ambito del sopracitato Protocollo d’intesa, di elaborare un progetto complessivo e condiviso di iniziative culturali per celebrare questa ricorrenza.

Il percorso progettuale definito proporrà un programma culturale finalizzato, oltre che alla celebrazione della fondazione delle due colonie di Mutina e Parma, alla valorizzazione della via consolare che unisce le tre città, a ricordare la comune origine romana, a promuovere la ricerca storico-archeologica, a coinvolgere i rispettivi cittadini e attrarre turismo extra provinciale.

Ad oggi queste le principali iniziative previste all’interno del progetto, e in via di implementazione:

  • convegno scientifico dedicato alla fondazione delle due “colonie gemelle” di Mutina e Parma (Parma, autunno 2017);

  • inaugurazione dell’area archeologica del ponte romano (Parma, primavera 2017);

  • realizzazione di una mostra dedicata alla Via Emilia (Reggio Emilia, Musei Civici, autunno 2017);

  • visita virtuale alla città di Mutina;

  • edizioni speciali delle manifestazioni annuali dedicate al gioco (Play) e alla rievocazione storica (Mutina Boica) che da alcuni anni si svolgono a Modena (marzo/maggio 2017);

  • realizzazione di una mostra dedicata a Mutina e alla sua eredità (Modena, Musei Civici o foro Boario, autunno 2017)

 

E’ in corso di costituzione un gruppo di indirizzo strategico, formato da un rappresentante per ciascun partner, che si occuperà di definire le strategie complessive, le varie fasi di sviluppo del progetto, comprese le attività di comunicazione, e le iniziative facenti parte del programma definitivo. Verrà perseguita una strategia comunicativa condivisa così da promuovere le iniziative e gli eventi inseriti nel programma delle celebrazioni in modo sinergico e coerente anche attraverso l’adozione e l’utilizzo di un logo comune.

Si ricorda, infine, che il sopracitato Protocollo d’intesa potrà essere esteso ad altri Enti, Istituzioni e soggetti giuridici che ne condividano finalità e impegni, e che potranno aderire anche successivamente alla stipula da parte dei partner iniziali.