Salta al contenuto

Contenuto

Attraverso l'attivazione dell'AlertSystem il Sindaco, Michele Guerra, ha inviato un messaggio vocale in merito alla situazione meteo. 

Il messaggio recita: "Buongiorno. Sono Michele Guerra, Sindaco di Parma.

le intense piogge in corso sulla fascia appenninica stanno determinando piene significative su vari corsi d'acqua provinciali.

In particolare il torrente Baganza e il torrente Parma presentano livelli particolarmente elevati.

La situazione è in costante monitoraggio da parte degli Enti preposti.

Vi invito a seguire i canali istituzionali per tenervi aggiornati in merito all'evoluzione dell'evento e ad adottare le necessarie misure di riduzione del rischio. Grazie dell'attenzione.

Cordiali saluti".

AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE


Allerta livello arancione per criticità idraulica e temporali

Allerta 141 valida dalle 00:00 del 30 ottobre 2023 fino alle 00:00 del 31 ottobre 2023 per frane e piene dei corsi minori, piene dei fiumi, temporali e altri fenomeni.

Allerta ROSSA per frane e piene dei corsi minori nelle province di PC, PR, RE, MO, BO. Allerta ARANCIONE per piene dei fiumi nelle province di PC, PR, RE, MO, BO, RA; per frane e piene dei corsi minori nelle province di PC, PR, RE, MO, BO, RA; per temporali nelle province di PC, PR, RE, MO, BO, RA; per vento nelle province di PR, RE, MO, BO, FC, RN. Allerta GIALLA per piene dei fiumi nelle province di RE, MO, BO, FE, RA; per temporali nelle province di BO, FE, RA, FC, RN; per vento nelle province di PC, PR, RE, MO, BO, RA, FC, RN; per stato del mare nella provincia di FE; per mareggiate nelle province di FE, RA, FC, RN.

Dalle prime ore di lunedì 30 ottobre è prevista una ulteriore intensificazione dei fenomeni con linee temporalesche persistenti sul settore appenninico centro-occidentale, in graduale movimento da ovest verso est nel corso del pomeriggio. Sono previsti quantitativi di pioggia elevati su tutte le aree montuose emiliane e localmente anche sulle pianure occidentali. Le precipitazioni previste sul settore centro-occidentale della regione potranno generare innalzamenti dei livelli idrometrici nei corsi d’acqua, con probabili superamenti della soglia 2 sul tratto montano e occupazione delle aree golenali ed interessamento degli argini nei tratti vallivi dei corsi d’acqua maggiori. Si potranno generare diffusi fenomeni franosi, estesi ruscellamenti lungo i versanti e rapidi innalzamenti dei livelli idrometrici nel reticolo minore con fenomeni di erosione spondale. Si prevede una generale intensificazione della ventilazione con raffiche di burrasca moderata (62-74 km/h) sulla pianura romagnola e sui crinali appenninici occidentali; sull’area appenninica centro-orientale potranno raggiungere intensità di burrasca forte (75-88 km/h) con possibili rinforzi o raffiche di intensità superiore. L’aumento della ventilazione favorirà l’incremento del moto ondoso fino ad agitato al largo della costa ferrarese. Nella mattinata e, successivamente, nella serata, si prevedono condizioni del mare sotto costa che possono generare localizzati fenomeni di ingressione marina ed erosione del litorale, in particolare nella costa ferrarese.

A cura di

Questa pagina è gestita da

Gestione della comunicazione istituzionale; piano di comunicazione; conferenze stampa, comunicati e note stampa; gestione di campagne di comunicazione esterna; gestione della sezione “novità” del portale istituzionale e canali social dell’Ente.

Strada della Repubblica, 1

43121 Parma

Ultimo aggiornamento: 30-10-2023, 16:10