Salta al contenuto

Contenuto

Via libera del Consiglio Comunale alla delibera inerente l’approvazione del nuovo Regolamento per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, nell’ambito delle progettualità inserite in “Fa’ la casa giusta! Parma abitare sociale”.

Soddisfazione è stata espressa dall’Assessore alle Politiche Sociali, Ettore Brianti, che, a margine della seduta, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti che si sia concluso il percorso che ha portato all’approvazione del nuovo regolamento e ringrazio gli uffici comunali per l’impegno dimostrato per la stesura dell’atto. Andiamo a disciplinare le modalità di assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, in vista della prossima emanazione dei nuovi bandi di assegnazione nel 2024. Maggiore attenzione per giovani, presenza di figli o gravidanza, disabilità e persone anziane oltre alle condizione di sfratto. Sono convinto che il nuovo regolamento farà funzionare al meglio il sistema: dall’assegnazione, alla mobilità, alla gestione delle case popolari. Il Programma “Fa’ la casa giusta! Parma abitare sociale” è una delle priorità di questa amministrazione comunale, e questo regolamento è un passo in avanti importante per continuare a mettere in campo politiche innovative in questo settore, come ad esempio i progetti di convivenza intergenerazionale”.

Migliorare l'accesso all'offerta abitativa del Comune di Parma. È questo uno degli obiettivi del nuovo regolamento che nasce da un confronto preventivo con le organizzazioni sindacali degli inquilini maggiormente rappresentative, con le quali, rispettivamente per le proprie competenze, il Comune di Parma ed ACER Parma hanno provveduto alla concertazione per la definizione e l’applicazione dei nuovi criteri di priorità per l'assegnazione ed i relativi punteggi da attribuire alle domande.

Esso rappresenta un valido strumento per la semplificazione del procedimento amministrativo di assegnazione degli alloggi ERP, rendendolo maggiormente efficiente, in relazione a ben precise strategie attuative che contemplano maggiore flessibilità, tempestività, rispetto al passato; riduzione delle tempistiche; rimodulazione dei punteggi e innovazione.

Risponde, infatti, in termini di flessibilità e tempestività ai nuovi bisogni abitativi con il passaggio ad un nuovo bando di concorso di durata quadriennale con aperture annuali di bandi di aggiornamento della graduatoria, per integrare o presentare nuove domande. Prevede la riduzione delle tempistiche attraverso la digitalizzazione delle procedure di presentazione delle domande che verranno effettuate esclusivamente online tramite Spid. Contempla la non ammissibilità di domande da parte di richiedenti già assegnatari definitivi di ERP e garantisce l’ottimizzazione delle tempistiche di processo legate al front ed al back office.

Per quanto attiene una maggiore apertura e condivisione, il nuovo regolamento modifica la composizione della Commissione Tecnica con inclusione di un membro votante nominato delle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative. La rimodulazione dei punteggi prevede una maggiore attenzione in particolare per giovani e nuclei mono genitoriali, presenza di figli e/o condizione di gravidanza; livello di disabilità; nuclei di persone anziane e anziani soli; condizione di sfratto. Tra gli aspetti innovativi, i progetti di convivenza intergenerazionale (assegnatari in alloggi sottoutilizzati over 65 con studente maggiorenne) e sostegno povertà energetica (punteggio per richiedenti che abitano in immobili con bassa efficienza energetica). Inoltre è prevista la possibilità di avviare bandi speciali per eventuali specifiche condizioni (es. coabitazione solidale, alloggi ad alta accessibilità, alloggi nuclei numerosi, progetti integrazione lavorativa, soggetti fragili).

A cura di

Questa pagina è gestita da

Gestione della comunicazione istituzionale; piano di comunicazione; conferenze stampa, comunicati e note stampa; gestione di campagne di comunicazione esterna; gestione della sezione “novità” del portale istituzionale e canali social dell’Ente.

Strada della Repubblica, 1

43121 Parma

Ultimo aggiornamento: 24-10-2023, 12:10