NOTIZIE / 11.03.20 / COMMERCIO

Attività commerciali: info su aperture e orari

 Elenco sintetico delle attività commerciali non consentite e delle attività consentite fino al 3 aprile.

corona_commercio w.jpg

SINTESI DI QUALI ATTIVITA' COMMERCIALI POSSONO STARE APERTE E QUANDO

A seguito del DPCM 8 marzo 2020 e della successiva ordinanza del 10 marzo 2020 della Regione Emilia Romagna, fino al 3 Aprile 2020, di seguito trovate un elenco sintetico delle attività non consentite e delle attività consentite, a condizione che, sia in luoghi chiusi che in luoghi aperti (es. mercati alimentari o code di fronte alle attività commerciali), il gestore garantisca un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra i visitatori, con sanzione della sospensione dell'attività in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, le richiamate strutture dovranno essere chiuse:

 

Attività di ristorazione, bar e tutte le attività che prevedono la somministrazione ed il consumo sul posto e quelle che prevedono l’asporto (rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio, kebab, ecc)

 

Giorni feriali - sono consentite le loro attività dalle 6.00 alle 18.00 con obbligo, a carico del gestore, di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Al di fuori di questi orari non è consentita la vendita per asporto ma è sempre consentito, nel rispetto delle norme vigenti in materia, il servizio di consegna presso il domicilio o la residenza del cliente, con la prescrizione per chi organizza l'attività di consegna a domicilio – lo stesso esercente ovvero una cd. piattaforma – di evitare che il momento della consegna preveda contatti personali.

Giorni prefestivi e festivi - osserveranno la chiusura al pubblico per l’intera giornata. E’ sempre consentito, nel rispetto delle norme vigenti in materia, il servizio di consegna presso il domicilio o la residenza del cliente, con la prescrizione per chi organizza l'attività di consegna a domicilio – lo stesso esercente ovvero una cd. piattaforma – di evitare che il momento della consegna preveda contatti personali.

 

Attività commerciali diverse da quelle sopra indicate

Sono consentite nei giorni feriali, prefestivi e festivi.

 

Attività di barbiere e parrucchiere, istituti di bellezza, manicure e pedicure, attività di tatuaggio e piercing

Sono consentite nei giorni feriali, prefestivi e festivi, a condizione che gli addetti impegnati nel servizio a contatto con i clienti indossino una mascherina e guanti monouso, si lavino le mani fra un cliente e l’altro con gel idroalcolico e puliscano le superfici con soluzioni a base di alcol o cloro.

 

Medie e grandi strutture di vendita NON alimentari (es. Ikea)

Giorni feriali – sono consentite le loro attività.

Giorni prefestivi e festivi – non sono consentite le loro attività.

 

Medie e grandi strutture di vendita NON alimentari (es. Bricocenter presso Eurotorri) e gli esercizi commerciali (diversi da farmacie, parafarmacie e punti vendita di generi alimentari) all’interno di centri commerciali (es. Eurosia, Centro Torri, Eurotorri, ecc)

Giorni feriali – sono consentite le loro attività.

Giorni prefestivi e festivi – non sono consentite le loro attività.

 

Medie e grandi strutture di vendita alimentari (es. Esselunga, Interspar, ecc)

Giorni feriali, prefestivi e festivi – sono consentite le loro attività.

 

Medie e grandi strutture di vendita alimentari (es. Ipercoop presso Eurosia), farmacie, parafarmacie e altri punti vendita di generi alimentari all’interno di centri commerciali (es. Eurosia, Centro Torri, Eurotorri, ecc)

Giorni feriali, prefestivi e festivi – sono consentite le loro attività.

 

Mercati ordinari e straordinari, i mercati a merceologia esclusiva NON alimentare e i mercatini e le fiere (es. Ghiaia e altri mercati comunali settimanali)

Giorni feriali, prefestivi e festivi – Sospesi tranne i posteggi destinati e utilizzati per la vendita di prodotti alimentari.

 

Mercati a merceologia esclusiva per la vendita di prodotti alimentari (es. mercatini agricoli La Corte, Coldiretti, Mercatiamo, ecc)

Giorni feriali, prefestivi e festivi – Consentiti.

 

Cristiano Casa

Assessore alle Attività Produttive, Agricoltura, Commercio, Turismo, Sicurezza Urbana, Centro Storico, Relazioni Internazionali, Progetto UNESCO

Comune di Parma

Partecipano | Casa Cristiano

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014