Richiesta di accesso agli atti della Polizia Locale

Richiesta di accesso agli atti e provvedimenti amministrativi rilasciati dalla Polizia Locale

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

Il diritto di accesso e di informazione può essere esercitato da tutti i soggetti (cittadini, associazioni, imprese, ecc..) che dimostrino di avere un "interesse giuridicamente rilevante" nei confronti dell'atto oggetto del diritto di accesso su atti, documenti e procedure che lo riguardano.

Modulistica

  • Modulo di domanda (42 KiB)
    La richiesta deve essere presentata utilizzando l'apposito modulo

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 1 ) Copia del documento di identità del richiedente
    obbligatoria qualora la firma del richiedente non venga apposta alla presenza dell'incaricato del servizio di front office o la pratica venga inviata tramite posta o telefax.

Modalità di presentazione

La richiesta compilata sull’apposito modulo può essere:

-presentata  presso il Front Office del Comando di Polizia Locale – Strada Del Taglio 8/a 43126 Parma o  all’Ufficio Relazioni con il pubblico (URP) presso il DUC (piano -1)  - Largo Torello de Strada 11/a  43121 Parma;

-inviata tramite posta elettronica non certificata all’indirizzo comandopm@comune.parma.it ;

-inviata tramite posta elettronica certificata all’indirizzo comunediparma@postemailcertificata.it;

-inviata a mezzo posta all’indirizzo : Comando Polizia Locale Ufficio Protocollo e Contabilità – Strada Del Taglio 8/a 43126 Parma ;

-inviata tramite fax all’ufficio infortunistica al n.0521218994

Per quanto riguarda le richieste trasmesse per via telematica si precisa che tali istanze devono ritenersi “valide” ed “equivalenti” alle domande sottoscritte con firma autografa apposta in presenza al personale incaricato nei seguenti casi:

a)  se sono sottoscritte e presentate insieme alla copia del documento di identità;

b) se sono trasmesse dal richiedente dalla propria casella di posta certificata;

c) se sono sottoscritte con firma digitale;

d) se il richiedente è identificato con il sistema pubblico di identità digitale (SPID) o la carta di identità elettronica o la carta nazionale dei servizi.

Con riferimento alla opzione di cui alla lettera a) è opportuno precisare che la domanda deve ritenersi validamente presentata quando vengano soddisfatte le seguenti condizioni:

-          che la domanda di accesso sia stata inviata da un indirizzo di posta elettronica certificata o non certificata;

-          che nel messaggio di posta elettronica sia indicato il nome del richiedente (senza necessità di sottoscrizione autografa);

-          che sia allegata al messaggio una copia del documento di identità del richiedente.

 

(art. 65 D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82  Codice dell’amministrazione digitale e circolare 2/2017 del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione)



Qual è la tempistica del procedimento?

Il procedimento di accesso deve concludersi nel termine massimo di 30 giorni, decorrenti dalla data di ricezione dell’istanza rilevabile dal numero di protocollo in entrata, fatti salvi i casi di sospensione o differimento.

Se tale termine decorre inutilmente la richiesta si intende non accolta. L’interessato può effettuare, entro i 30 giorni successivi, ricorso contro il rifiuto al Tribunale Amministrativo Regionale (TAR).

Costi per il servizio comuni

I costi per la richiesta di accesso sono articolati come meglio sotto specificato:

Ø Rapporto del sinistro ex art.11 co. 4 del Codice della Strada (visura ai fini assicurativi) euro 10,98;

Ø Copia integrale del rapporto di sinistro stradale euro 43,92;

Ø Elaborato con planimetria in scala del sinistro euro 87,84;

Ø In caso di richiesta di rilascio di copia di documenti con dichiarazione di conformità all’originale è necessario allegare la marca da bollo da 16 euro ogni 4 facciate.

Al momento del ritiro è necessario presentare la ricevuta dell’eseguito versamento da effettuarsi:

-tramite bonifico a favore del TESORIERE DEL COMUNE DI PARMA – BANCA INTESA – IBAN IT07 G030 6912 7650 0000 0000 618, anche tramite sito web del Comune di Parma o Polizia Locale di Parma; - tramite versamento sul c/c postale intestato al Comune di Parma Servizio Tesoreria n. 0016335432.

Data inizio validità : 16/11/2020
Ultimo aggiornamento : 16/11/2020
Numero Unico 0521 40521
Logoonline
Box BANNER-Coronavirus LATO-300x200.jpg
amministrazione-trasparente.jpg
Se vai in bici.png
SUPER_BONUS_110_logo_rosso_914x619.jpg
sant-ilario2021.png
BANNER_ALERT-SYSTEM
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014