Segnalazione di disturbo da rumore derivante da attività produttive, commerciali, professionali

Di cosa si tratta?

Le segnalazioni del disturbo da rumore derivante da attività produttive, commerciali e professionali sono verificate da parte dell’Organo Tecnico ARPAE attraverso misure fonometriche volte a verificare l’eventuale mancato rispetto dei valori limite previsti dalla normativa vigente in materia. Per tale motivo, al momento della segnalazione, devono essere forniti tutti i dati utili all’identificazione dell’attività da cui è generato il disturbo. Inoltre l’esponente deve fornire i propri dati affinché possa essere contattato dai tecnici di ARPAE, poiché la normativa vigente prevede che i rilievi fonometrici debbano essere eseguiti presso l’abitazione del soggetto disturbato.  L'incompletezza di queste informazioni non consente di avviare il procedimento di verifica e di conseguenza causa l’archiviazione della segnalazione. Poiché nella relazione tecnica di ARPAE deve essere indicato il luogo di esecuzione dei rilievi fonometrici, non è possibile garantire l'anonimato dell'esponente. L'esposto può essere formulato anche da più famiglie o dall'amministratore condominiale ma deve contenere i nominativi ed i riferimenti telefonici dei condòmini che si rendano personalmente ed espressamente disponibili ad accogliere in casa i tecnici per le rilevazioni. il rifiuto a consentire l'accesso alla propria abitazione ai tecnici incaricati delle misurazioni non consente di avviare il procedimento di verifica causando l’archiviazione della segnalazione. In caso di disturbo notturno, le rilevazioni vengono eseguite in periodo notturno e l'intervento potrebbe durare diverse ore ed essere ripetuto in più notti.

Nel caso pervenga una segnalazione (tramite posta ordinaria, fax, mail, App, ecc.) a cui non sia allegato il modulo, l’esponente sarà appositamente contattato per la richiesta di compilazione.

 Se il modulo non ritornerà compilato entro 30 giorni dal ricevimento della prima segnalazione, non sarà possibile procedere alle verifiche e la segnalazione verrà automaticamente archiviata.

Responsabile del procedimento

Referente: ANGELLA ALESSANDRO

Data inizio validità : 29/01/2021
Ultimo aggiornamento : 29/01/2021
Riferimenti normativi
  1. Legge 26/10/1995, n.447 Legge quadro sull'inquinamento acustico
  2. D.P.C.M. 14 novembre 1997 Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore
  3. Decreto Ministeriale 16/03/1998 Tecniche di rilevamento e di misurazione dell'inquinamento acustico
  4. Legge Regionale 9 maggio 2001, n.15 Disposizioni in materia di inquinamento acustico
  5. D.C.C. n. 175/48 e s.m.i. del 30/09/2005 Classificazione acustica del Comune di Parma
Numero Unico 0521 40521
Logoonline
Box BANNER-Coronavirus LATO-300x200.jpg
amministrazione-trasparente.jpg
Se vai in bici.png
SUPER_BONUS_110_logo_rosso_914x619.jpg
Esenzione ticket - Welfare 460x295.jpg
BANNER_ALERT-SYSTEM
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014