Case e appartamenti per vacanze

Apertura nuova struttura ricettiva di C.A.V. (SCIA)

Di cosa si tratta?

Le imprese o le agenzie immobiliari con gestione diretta, che effettuano locazioni turistiche, devono presentare una "Segnalazione Certificata di Inizio attività" (SCIA) presso il Comune in cui sono ubicati gli immobili da locare.
In allegato alla SCIA deve essere presentato l'elenco delle case/appartamenti corredato dalla Dichiarazione dei prezzi, dalla Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dei requisiti posseduti ai fini della classificazione obbligatoria, dalla Dichiarazione dei requisiti strutturali ed igienico-sanitari per ogni casa/appartamento.
La Classificazione è effettuata in regime di autocertificazione ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 fatte salve le sanzioni penali nel caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall'art. 76 del D.P.R. citato.
Il Comune verifica i contenuti delle dichiarazioni di classificazione una volta entro 3 anni dalla presentazione della dichiarazione e successivamente almeno una volta ogni 3 anni dall'ultima verifica; qualora accerti la non corrispondenza dei requisiti posseduti ai contenuti della dichiarazione procede d'ufficio alla rettifica di tali contenuti ed all'assegnazione di nuova classificazione, fatta salva l'applicazione delle sanzioni previste dall'art. 37 della Legge Regionale 16/2004 e s.m.i.

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

Soggettivi:
- morali di cui all'art. 67 del D.Lgs 6 settembre 2011, n. 159 e s.m.i (antimafia)  ed agli artt. 11 e 92 del T.U.L.P.S. e s.m.i. da parte del titolare (in caso di impresa individuale), soci e amministratori (di cui al D.P.R. 252/98 e s.m.i.) e dell'eventuale rappresentante per l'esercizio dell'attività nominato ai sensi dell'art. 93 del T.U.L.P.S. e s.m.i., e dell'art. 20 della Legge Regionale 16/2004 e s.m.i. (in caso di società).

Oggettivi:
- gli immobili devono essere conformi alle normative vigenti in materia urbanistica, sanitaria, di prevenzione incendi, di staticità, di sicurezza e degli impianti (Legge 46/1990), nonchè possedere i requisiti, le caratteristiche, le dotazioni e la classificazione di cui alla Delibera di Giunta Regionale del 19 dicembre 2005, n. 2186 e successive modificazioni.

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 1 ) Copia fotostatica del documento di identità del firmatario
    da presentare qualora il modello non sia firmato digitalmente

  • 2 ) Copia del permesso di soggiorno o carta di soggiorno del firmatario
    per cittadini extracomunitari, anche per chi è stato riconosciuto rifugiato politico

  • 3 ) Procura speciale
    per le pratiche presentate online da un soggetto intermediario

    Scarica .doc
  • 01 ) Quietanza di versamento diritti di segreteria
  • 02 ) Elenco delle case/appartamenti con dichiarazione dei prezzi e dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà dei requisiti posseduti ai fini della classificazione
    da compilare per ogni casa/appartamento

  • 03 ) Planimetria in scala 1:100 – sottoscritta dal titolare e preferibilmente anche da un tecnico abilitato – con evidenziata la destinazione d’uso dei locali, l’indicazione degli arredi, la superficie, l’altezza, i rapporti di aeroilluminazione, il numero dei posti letto, le attrezzature e gli spazi funzionali
    da presentare per ogni casa/appartamento

  • 04 ) Dichiarazione “Requisiti strutturali” - per ogni casa/appartamento - Quadro C parte integrante del modello "Elenco case/appartamenti"
  • 05 ) Dichiarazione “Requisiti igienico-sanitari” - per ogni casa/appartamento - Quadro D parte integrante del modello "Elenco case/appartamenti"
  • 06 ) Dichiarazione di tecnico abilitato ai sensi dell’art. 10 del D.P.R. n. 160/2010 che attesta la conformità dell’opera al progetto presentato, la sua agibilità ed il certificato di collaudo
    nel caso non sia stata compilata la dichiarazione di possesso del CCEAA o l'avvenuta presentazione in Comune della Conformità asseverata indicate al Quadro C - sezione 1 . per ogni casa/appartamento

  • 07 ) Asseverazione di tecnico abilitato ai sensi dell’art. 19, comma 1, della L. 241/90 e s.m.i. di conformità ai requisiti antincendio (D.M. 9 aprile 1994 e s.m.i.)
    in caso di capacità ricettiva superiore a 25 posti letto e qualora non sia stata compilata la dichiarazione relativa al possesso della documentazione Prevenzione Incendi indicata al Quadro C - sezione 3 - per ogni casa/appartamento

  • 08 ) Dichiarazione di altre persone (amministratori, soci) indicate all’art.2 D.P.R. 252/98 e s.m.i. relativa al possesso dei requisiti morali - Quadro A parte integrante del modello
    da presentare quando trattasi di società, associazioni, organismi collettivi già costituiti

  • 09 ) Accettazione della nomina del rappresentante nell’esercizio – Quadro B parte integrante del modello
    da presentare in caso di nomina

Documentazione integrativa

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 10 ) Comunicazione per attività svolte in altri comuni
    nel caso in cui l'impresa o agenzia immobiliare abbia la sede legale in un altro Comune della Regione Emilia Romagna diverso da quello in cui sono ubicati gli immobili gestiti, deve essere inviata, al Comune in cui è ubicata la sede legale, la copia di tutte le SCIA (esclusi gli elenchi e le schede di classificazione) presentate ai Comuni in cui sono ubicate le strutture

Modalità di presentazione

La Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) / Comunicazione, deve essere presentata tramite Piattaforma Regionale Accesso Unitario accedendo al sito http://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx



Qual è la tempistica del procedimento?

L'inizio dell'attività può avvenire subito dopo la presentazione al Comune della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), a condizione che la stessa sia compilata in ogni sua parte e completa degli allegati previsti.
Qualora, in sede di controllo della SCIA e dei relativi allegati, emergano carenze dei requisiti e presupposti previsti dalle normative vigenti, il Comune, entro il termine di 60 giorni dal ricevimento della SCIA, adotta motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell'attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi di essa, salvo che, ove ciò sia possibile, l'interessato provveda a conformare alla normativa vigente detta attività ed i suoi effetti entro il termine fissato dall'Amministrazione, in ogni caso non inferiore a 30 giorni. E' fatta salva, comunque, l'applicazione delle sanzioni penali previste dall'art.76 del D.P.R. 445/2000 e dall'art.19 comma 6 della L.241/90 e s.m.i.

Quali oneri e costi bisogna sostenere?

Copia della SCIA deve essere presentata alla C.C.I.A.A., entro i termini consentiti dalla vigente normativa, per gli adempimenti connessi al Registro Imprese.



Diritti di Segreteria dovuti per SCIA:
- Euro 30,00

Diritti di Segreteria dovuti per SCIA UNICA:
- Euro 40,00

Diritti di Segreteria dovuti per SCIA CONDIZIONATA:
- Euro 50,00

Modalità di versamento dei Diritti di Segreteria:
- bonifico sul c.c.p. n. IBAN IT-58-N-07601-12700-001041902626 (indicando nella causale COM – Intestatario della pratica – Diritti di segreteria)
- direttamente presso gli sportelli di Poste Italiane
- presso le casse automatiche presenti presso il DUC, in Largo Torello De Strada 11/a  Piano -1

 

Data inizio validità : 30/08/2019
Ultimo aggiornamento : 31/10/2019
Numero Unico 0521 40521
limitazioni-traffico-parma-2019-2020.png
Logoonline
Corsi motoria over 55 box banner
banner_200x203.jpg
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014