Occupazione Temporanea di Spazi ed Aree Pubbliche -GENERICA- (COSAP)

Proroga di concessione all'occupazione temporanea di spazi ed aree pubbliche (senza variazione delle misure di occupazione)

Di cosa si tratta?

Le concessioni temporanee possono essere prorogate qualora non vi sia alcuna interruzione dell'occupazione e alcuna modifica delle modalità di occupazione.
Il concessionario deve inoltrare richiesta al Comune utilizzando l’apposita sezione del Modello Unico, indicando la durata ed i motivi della richiesta di proroga. La durata complessiva di un’occupazione temporanea oggetto di proroga non può superare i 365 giorni.
Ai sensi dell'art. 27 c. 10 del Dlgs. 30.04.1992, n. 285  e successive modificazioni (Codice della Strada) la concessione e l'eventuale relativa ordinanza di modifica della viabilità/destituzione stalli di sosta deve essere tenuta sul luogo del lavoro e presentata a richiesta degli incaricati al controllo.

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

1. Se i lavori sono effettuati con mezzi di peso a pieno carico superiore a 3,5 t. è necessaria l'autorizzazione del Settore Mobilità e Ambiente.
2. Se l'occupazione è relativa ad interventi sul patrimonio stradale, è necessaria l'autorizzazione alla manomissione del suolo del Settore Patrimonio.
3. Se l’area oggetto della concessione si trova in zona a traffico limitato o in area pedonale è  necessario l’apposito permesso per il transito dei veicoli rilasciati da Infomobility.

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 01 ) Quietanza di versamento diritti di segreteria
    Euro 40,00 se la pratica viene presentata con piattaforma SUAPER - Euro 60,00 se la pratica viene presentata via PEC, con esclusione delle Onlus e degli Enti Pubblici

  • 02 ) Copia fotostatica del documento di identità
    qualora la firma dell'intestatario non sia apposta alla presenza dell'addetto alla ricezione o la pratica sia inviata tramite posta

  • 03 ) Copia del permesso di soggiorno
    per cittadini extracomunitari non residenti a Parma

  • 04 ) Scheda riepilogativa di richiesta Ordinanza di modifica Temporanea alla Viabilità
    da presentare nel caso in cui si richiedano modifiche alla viabilità

    Scarica .docx
  • 01 ) Marca da bollo di Euro 16,00
    con l'esclusione del Comune di Parma, le Associazioni ONLUS (se iscritte nell'Anagrafe Unica delle ONLUS), le Associazioni di volontariato (se iscritte nell'apposito Albo Regionale) e tutte le occupazioni connesse all'esercizio di diritti elettorali, raccolte firme liste, petizioni e simili

  • 02 ) Iscrizione all'anagrafe unica delle ONLUS, istituita presso il Ministero delle Finanze
    solo in caso di ONLUS

  • 03 ) Iscrizione all'Albo regionale
    solo in caso di associazione di volontariato

Modalità di presentazione

La domanda di autorizzazione, deve essere presentata tramite Piattaforma Regionale Accesso Unitario accedendo al sito http://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx



Qual è la tempistica del procedimento?

Il concessionario deve presentare la richiesta di proroga al Comune, almeno 15 giorni prima della scadenza della concessione in atto.
Nel caso in cui l'occupazione preveda modifiche alla viabilità o la destituzione di stalli di sosta, la concessione e la relativa ordinanza sarà resa disponibile almeno 48 ore prima della data prevista per l'inizio dell'occupazione medesima.

Per consentire la conclusione del procedimento entro i termini previsti dal Regolamento per la disciplina dei procedimenti amministrativi, salvo quanto disposto per le occupazioni urgenti, rispetto alla data di inizio dell'occupazione, la domanda va presentata almeno quindici giorni prima, ad eccezione delle richieste presentate da partiti politici e sindacati per le quali il termine è stabilito in dieci giorni.

Da presentare al momento della richiesta 
 - marca da bollo di euro 16,00 (esclusi il Comune di Parma, le Associazioni ONLUS - se iscritte nell'Anagrafe Unica delle ONLUS , le Associazioni di volontariato - se iscritte nell'apposito Albo Regionale e tutte le occupazioni connesse all'esercizio di diritti elettorali, raccolte firme liste, petizioni ecc..)

Diritti di Segreteria dovuti per Autorizzazione COSAP:
- Euro 40,00

Modalità di versamento dei Diritti di Segreteria:
- bonifico sul c.c.p. n. IBAN IT-58-N-07601-12700-001041902626 (indicando nella causale COM – Intestatario della pratica – Diritti di segreteria)
- direttamente presso gli sportelli di Poste Italiane
- presso le casse automatiche presenti presso il DUC, in Largo Torello De Strada 11/a  Piano -1

 

Documentazione necessaria per il ritiro della concessione:

- marca da bollo di euro 16,00 (escluse le Associazioni ONLUS - se iscritte nell'Anagrafe Unica delle ONLUS , le Associazioni di volontariato - se iscritte nell'apposito Albo Regionale e tutte le occupazioni connesse all'esercizio di diritti elettorali, raccolte firme liste, petizioni ecc..)

- ricevuta del versamento del canone di occupazione.

Modalità di versamento CANONE COSAP temporanea:
- con bonifico sul c.c.p. n. IBAN IT-34-L-07601-12700-001041901750 (indicando nella causale “COM – Intestatario della pratica – Canone COSAP temporanea)
- direttamente presso gli sportelli di Poste Italiane
- presso le casse automatiche presenti presso il DUC, in Largo Torello De Strada 11/a  Piano -1

Canone
Per occupazione di spazi o aree pubbliche da parte di partiti, sindacati fino a mq. 10, Associazioni ONLUS (se iscritte nell'Anagrafe Unica delle ONLUS) e Associazioni di volontariato (se iscritte nell'apposito Albo Regionale): NESSUN COSTO - Vedasi art. 49, comma 1, lett. a, i, j, k, l, m, o del Regolamento Cosap

Importi fino a € 2.500,00: pagamento in unica soluzione.
Importi superiori a € 2.500,00:

- rate mensili anticipate, per mesi interi a partire dalla decorrenza della concessione. All’atto del rilascio della concessione va corrisposta la prima rata, oltre ad eventuali rate maturate in caso di ritiro tardivo della concessione, senza spostamento della scadenza delle rate successive.

Nel caso in cui l'importo del canone da rateizzare sia superiore ad €10.000,00 dovrà essere presentata fidejussione a copertura dell'importo rateizzato con scadenza successiva alla data di scadenza dell'ultima rata a favore del Comune di Parma., ai sensi dell'art. 31 c. 7 del Regolamento Cosap

Se si effettua il pagamento in unica soluzione al ritiro della concessione è previsto uno sconto aggiuntivo del 5% sull'importo del canone ai sensi dell'art. 29 c. 4 del Regolamento Cosap

Per le occupazioni temporanee di durata non inferiore a quindici giorni, la tariffa unitaria (€ al metro quadrato) è ridotta del quaranta per cento. Alle occupazioni di durata superiore a trenta giorni si applica una ulteriore riduzione tariffaria del cinquanta per cento. In caso di proroga dell'atto di concessione, verrà applicato lo stesso coefficiente applicato nella concessione iniziale.

Qualunque occupazione che comporti la destituzione di stalli di sosta a pagamento, al canone di occupazione va aggiunto per ogni giorno di occupazione l'importo per mancato introito derivante dagli stalli di sosta ricadenti nell'area della concessione nella misura € 0,73 per ogni stallo di sosta per i 5/7 dei giorni di occupazione.

Data inizio validità : 26/09/2019
Ultimo aggiornamento : 31/10/2019
Numero Unico 0521 40521
Logoonline
ci (ri)troviamo domani.jpg
banner generi alimentari 3 sito.png
Lilly.e.il.vagabondo 2.jpg
box-ecoconsigli
limitazioni-traffico-parma-2019-2020.png
ACCESSO2020 (2).jpg
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014