Esercizio per l'attività di commercio all'ingrosso

Subingresso nell’attività di commercio all’ingrosso (SCIA UNICA/COMUNICAZIONE)

Di cosa si tratta?

La Comunicazione o la Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA Unica -settore alimentare) per Subingresso a seguito di atto tra vivi, quali per trasferimento di proprietà ( compravendita, donazione, fusione), per gestione (affitto d'azienda), o per reintestazione di precedente titolare o per successione (decesso del titolare),  deve essere effettuata tramite Piattaforma Digitale Regionale Accesso Unitario, in regime di autocertificazione.
Le dichiarazioni false, la falsità negli atti e l'uso di atti falsi comportano l'applicazione delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e delle pene previste dall’art. 19 comma 6 della L. 241/90 e s.m.i. (reclusione da 1 a 3 anni), ove il fatto non costituisca più grave reato.
A norma dell'art. 2556 del Codice Civile e della legge 12/8/1993 n. 310, i contratti di trasferimento di proprietà o gestione di una azienda commerciale devono essere stipulati presso un Notaio.
Nel caso di subingresso per decesso titolare deve essere sottoscritta da parte dell'erede "dichiarazione sostitutiva di atto notorio per uso successione", se non ancora presentata Denuncia di successione.

Nel caso di vendita di prodotti del settore alimentare, il subentro nell'attività è subordinato alla presentazione della SCIA UNICA (ovvero Comunicazione commerciale corredata dalla Scia per la “Notifica sanitaria” ai fini della procedura di Registrazione di cui all'art. 6 del Regolamento CE n. 852/2004). Tale presentazione può avvenire soltanto ad ultimazione degli eventuali lavori all'interno dei locali, compreso l'allestimento di tutti gli arredi e l'istallazione delle attrezzature necessarie per lo svolgimento dell'attività.

Nel caso in cui la superficie totale lorda dei locali sia superiore a mq.400 (comprensiva di servizi e depositi – es. magazzini) o comunque se l’attività ricade in uno qualsiasi dei punti dell’Allegato I al D.P.R. n. 151/2011), contestualmente alla Comunicazione (settore Non Alimentare) o Scia Unica (settore Alimentare) deve essere allegata Comunicazione per la Voltura della Prevenzioni Incendi, nel pieno rispetto degli adempimenti in materia di prevenzione incendi di cui al D.P.R. 115/2011).

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

L’esercizio di commercio all’ingrosso dei prodotti appartenenti al settore alimentare e non alimentare è soggetta esclusivamente al possesso dei requisiti di onorabilità (requisiti morali), di cui all’art. 71, commi 1 e 2 del D.Lgs. n. 59 del 2010 e s.m.i.

Con l'entrata in vigore dell'articolo 9 del D.gls. 147/2012 sono stati aboliti i requisiti professionali per l'esercizio dell'attività di commercio all'ingrosso del settore alimentare, che tuttavia rimangono in essere in caso di attività congiunta di vendita al dettaglio (esercizio di vicinato) e ingrosso.

 

Le verifiche dei requisiti morali sono di competenze della Camera di Commercio.

 

Professionali: per commercio all’ingrosso settore alimentare non sono previsti.

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • Quietanza di versamento diritti di segreteria
    in caso di SCIA UNICA

Modalità di presentazione

La SCIA / SCIA Unica / SCIA Condizionata o Comunicazione deve essere presentata tramite Piattaforma Digitale Regionale Accesso Unitario accedendo al sito http://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx con le proprie credenziali.

 



Qual è la tempistica del procedimento?

La SCIA UNICA ha efficacia immediata dopo la presentazione al Comune, a condizione che la stessa sia compilata in ogni sua parte e completa degli allegati previsti.
Qualora il controllo formale della documentazione pervenuta dovesse fa emergere irregolarità o incompletezza, sarà notificato all'interessato un provvedimento di improcedibilità della pratica stessa.
La Comunicazione ha efficacia immediata dopo la presentazione al Comune, a condizione che la stessa sia compilata in ogni sua parte e completa degli allegati previsti.
Qualora il controllo formale della documentazione pervenuta dovesse fa emergere irregolarità o incompletezza, sarà notificato all'interessato un provvedimento di improcedibilità della pratica stessa.

Quali oneri e costi bisogna sostenere?

Diritti di Segreteria come da Piano Tariffario consultabile al seguente link:

https://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/diritti-commercio.aspx

Modalità di versamento dei Diritti di Segreteria :
- bonifico sul c.c.p. n. IBAN IT-58-N-07601-12700-001041902626 (indicando nella causale COM – Intestatario della pratica – Diritti di segreteria)
- direttamente presso gli sportelli di Poste Italiane

Data inizio validità : 05/05/2020
Ultimo aggiornamento : 06/05/2020
Numero Unico 0521 40521
Box BANNER-Coronavirus LATO-300x200.jpg
Box Banner lotta zanzara.jpg
Logoonline
banner generi alimentari 3 sito.png
ci (ri)troviamo domani.jpg
box-ecoconsigli
Lilly.e.il.vagabondo 2.jpg
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014