• Servizio
  • Stampa
  • Servizi OnLine Servizi OnLine Attivi

Rischio sismico

Istanza di variante sostanziale ad autorizzazione sismica

Di cosa si tratta?

La variante a un progetto esecutivo delle strutture è da considerarsi sostanziale, ai sensi dell’art. 9, co. 2, della l.r. 19/2008, quando comporta variazione degli effetti dell’azione sismica o delle resistenze delle strutture o della loro duttilità. Le varianti sostanziali a una precedente autorizzazione sismica sono sottoposte alla presentazione di una nuova istanza di autorizzazione sismica.

Le varianti sostanziali sono elencate nell’All. 2 alla d.G.R. 2272/2016 e possono riguardare:
- l’adozione di un sistema costruttivo diverso da quello previsto nel progetto originario;
- le modifiche all’organismo strutturale;
- le modifiche in aumento delle classi d’uso e della vita nominale delle costruzioni, ovvero variazioni dei carichi globali superiori ad un’aliquota del 5% in fondazione;
- il passaggio di categoria di intervento secondo la classificazione individuata al par. 8.4 delle Norme Tecniche per le Costruzioni allegate al d.m. 17 gennaio 2018.

I contenuti e le modalità di presentazione di una variante sostanziale a una precedente autorizzazione sismica rimangono i medesimi di quelli esposti per l’istanza di autorizzazione sismica.

Ai sensi dell’art. 93, co. 5, del d.P.R. 380/2001, il Costruttore deve richiedere che il progetto esecutivo delle strutture presentato ai sensi dell’art. 11 produca gli effetti della denuncia dei lavori di cui all’art. 65 del medesimo decreto.

Modulistica

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 01 ) Procura speciale
    per l’invio telematico di pratiche strutturali, firmata in originale dal Rappresentato e digitalmente dal Procuratore

  • 02 ) Copia fotostatica del documento di identità del Rappresentato
  • 03 ) Ricevuta del versamento del rimborso forfettario per spese istruttorie di pratiche sismiche
  • 04 ) Dichiarazione per assolvimento/esenzione dell’imposta di bollo, firmata digitalmente da Procuratore
  • 05 ) Relazione di calcolo strutturale, firmata digitalmente dal Progettista Strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
  • 06 ) Illustrazione sintetica degli elementi essenziali del progetto strutturale, firmata digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
  • 07 ) Relazione sui materiali, firmata digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

     


  • 08 ) Elaborati grafici esecutivi e particolari costruttivi, firmati digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

     


  • 09 ) Piano di manutenzione della parte strutturale dell’opera, firmato digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

     


  • 10 ) Modulo MUR A.3/D.3 – Asseverazione di conformità e di congruità, firmata digitalmente dal Progettista architettonico dell’intero intervento e dal Progettista strutturale dell’intero intervento
    solo nel caso in cui la pratica sismica non sia contestuale al titolo edilizio

  • 11 ) Modulo MUR A.4/D.4 – Nomina e dichiarazione di accettazione del Collaudatore, firmata digitalmente dal Procuratore e dal Collaudatore

    solo per interventi di nuova costruzione, adeguamento e miglioramento come definiti dalle vigenti norme tecniche per le costruzioni


  • 12 ) MUR A.14/D.8 – Denuncia dei lavori, firmata digitalmente dal Costruttore e dal Responsabile del montaggio delle strutture prefabbricate se presente
    qualora necessario per la presenza di figure professionali coinvolte e/o imprese costruttrici multiple, in caso di IPRIPI e qualora sia nominato successivamente alla presentazione del progetto esecutivo delle strutture

  • 13 ) Progetto architettonico, firmato digitalmente dal Progettista architettonico dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

    da presentare solo nel caso in cui il progetto architettonico non sia già agli atti dello Sportello Unico per le Attività Produttive e l'Edilizia


  • 14 ) Relazione geologica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione geologica del sito, firmata digitalmente dal Geologo, dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

    se ritenuta necessaria


  • 15 ) Relazione geotecnica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione del volume significativo di terreno, firmata digitalmente dal Tecnico abilitato a redigerla, dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

    se ritenuta necessaria


  • 16 ) Relazione sulla modellazione sismica concernente la ''pericolosità sismica di base'' del sito di costruzione, firmata digitalmente dal Tecnico abilitato a redigerla, dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

    se ritenuta necessaria


  • 17 ) Elaborati grafici del rilievo geometrico-strutturale, firmati digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

    solo per interventi sulle costruzioni esistenti


  • 18 ) Valutazione della sicurezza, firmata digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

    solo per interventi sulle costruzioni esistenti


  • 19 ) Documentazione fotografica, firmata digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento

    solo per interventi sulle costruzioni esistenti


  • 20 ) Ulteriori anagrafiche
    da compilare nel caso di più figure specialistiche

  • 21 ) Modulo di asseverazione della Classificazione sismica della costruzione firmata digitalmente dal Tecnico abilitato a redigerla

    All. B al d.m. 65/2017


Modalità di presentazione

Le tipologie relative alla riduzione del rischio sismico devono essere presentate:

-        Tramite servizio online sulla piattaforma digitale dedicata all’indirizzo: http://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx


-        Esclusivamente per le integrazioni delle pratiche avviate via PEC o in cartaceo, per posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo suap@pec.comune.parma.it (sottoscritta digitalmente)

 



Quali oneri e costi bisogna sostenere?

L'istanza di variante sostanziale ad autorizzazione sismica deve essere accompagnata dalla ricevuta del versamento del rimborso forfettario per le spese istruttorie di pratiche sismiche, quantificato in accordo alla d.G.R. 1934/2018 pari 0,5 volte il rimborso corrisposto per il progetto esecutivo originario.

 

Il versamento del rimborso dei suddetti importi può essere effettuato secondo le seguenti modalità:
- con bonifico bancario a favore del Tesoriere del Comune di Parma, presso Intesa Sanpaolo S.p.A. – IBAN IT07 G030 6912 7650 0000 0000 618,
- agli sportelli di banca Intesa Sanpaolo presenti sul territorio comunale,
specificando nella causale “SISM – Rimborso pratiche sismiche – Nome e Cognome dell’intestatario della pratica sismica”.

 

Per l'istanza di variante sostanziale ad autorizzazione sismica:
- 1 marca da bollo da euro 16,00;
Per il rilascio dell’autorizzazione sismica in variante sostanziale:
- 1 marca da bollo da euro 16,00.



Data inizio validità : 03/09/2019
Ultimo aggiornamento : 03/09/2019
Numero Unico 0521 40521
limitazioni-traffico-parma-2019-2020.png
Logoonline
Corsi motoria over 55 box banner
banner_200x203.jpg
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014