• Servizio
  • Stampa
  • Servizi OnLine Servizi OnLine Attivi

Segnalazione certificata di Conformità Edilizia e di Agibilità (SCEA)

Segnalazione certificata di Conformità Edilizia e di Agibilità (SCEA) senza la realizzazione di lavori per edificio privo di agibilità

Di cosa si tratta?

La SCEA può essere presentata anche in assenza di lavori per gli immobili privi di agibilità dotati dei requisiti di sicurezza, igiene, salubrità, dell’attestazione di prestazione energetica e del superamento e non creazione delle barriere architettoniche.

Modulistica

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 01 ) Allegato Altri soggetti, altri tecnici, altre imprese
    da presentare se la segnalazione di CEA è presentata da più soggetti

    Scarica .pdf
  • 02 ) Relazione tecnica di asseverazione di CEA (“Modulo 4 “Asseverazione CEA”)
    Scarica .pdf
  • 03 ) Allegato “Altri dati di localizzazione dell’intervento”
    da presentare se la segnalazione di CEA e la relativa asseverazione si riferiscono a unità immobiliari/edifici aventi ulteriori indicazioni toponomastiche e catastali

    Scarica .pdf
  • 04 ) Allegato Dati geometrici di altri immobili/edifici
    da presentare  se la segnalazione di CEA e la relativa asseverazione sono presentate, senza la realizzazione di lavori, per più immobili o unità immobiliari esistenti privi di agibilità

    Scarica .pdf
  • 05 ) Copia fotostatica del documento di identità
    obbligatoria qualora la firma dell'intestatario non venga apposta alla presenza dell'incaricato del servizio di front office o la pratica venga inviata tramite posta.

  • 06 ) Certificato di conformità edilizia e di agibilità o certificato di abitabilità di cui è dotato l’immobile
    Se la segnalazione di CEA è presentata a seguito di lavori svolti su immobile già dotato di CCEA o di abitabilità

  • 07 ) SCIA per varianti in corso d’opera ai sensi dell’art.22 L.R. n. 15/2013
    Se nel corso dei lavori sono state realizzate varianti rispetto al progetto allegato al titolo abilitativo

  • 08 ) Elaborati grafici dello stato legittimo
    Se la segnalazione di CEA è presentata per immobile o unità immobiliare esistente privo/a di agibilità

  • 09 ) Quietanza di versamento diritti di segreteria
  • 10 ) Ricevuta di versamento della sanzione per il ritardo nella presentazione della segnalazione di agibilità
    Se la segnalazione di CEA è presentata dopo la scadenza del termine massimo previsto dalla legge

  • 11 ) Precedenti edilizi forniti al progettista dall’interessato anche a seguito di accesso agli atti (art. 27 della LR 15/2013 e art. 22 e seguenti della l. 241/1990)
    in caso di segnalazione presentata senza la realizzazione di lavori, per immobile o unità immobiliare esistente privo/a di agibilità

  • 12 ) Documentazione relativa alla sicurezza degli impianti
    se l’intervento edilizio ha riguardato gli impianti tecnologici, oppure se la segnalazione di CEA è presentata per immobili o unità immobiliare esistente, privo/a di agibilità

  • 13 ) Comunicazione di messa in esercizio di ascensori e montacarichi
    da presentare in caso di SCEA con valore ed effetti di comunicazione al Comune, ai sensi dell’art. 12, c.1, DPR n. 162/1999, ai fini dell’assegnazione della matricola all’impianto

  • 14 ) Certificato di collaudo statico.
    Da presentare per lavori che hanno interessato le strutture dell’immobile e siano iniziati dopo il 23 ottobre 2005, oppure per opere c.a., c.a.p. e s.m., di cui all’art. 53, comma 1, del D.P.R. n° 380/2001, oppure per lavori assoggettati a collaudo statico ai sensi della legge o della normativa tecnica vigente all’epoca della loro realizzazione.

  • 15 ) Attestazione di rispondenza del direttore dei lavori strutturali
    da presentare per lavori (iniziati dopo il 23 ottobre 2005) non soggetti a collaudo statico che hanno interessato le strutture dell’immobile (art. 19, comma 4 L.R. n. 19/2008)

  • 16 ) Certificato di idoneità statica per zone classificate sismiche, redatto ai sensi del DM 15 maggio 1985
    Se l'immobile o unità immobiliare, esistente o in corso di realizzazione al 23 ottobre 2005, sia comunque privo del certificato di collaudo statico (anche se prescritto dalla legge o dalla normativa tecnica vigente all’epoca della sua realizzazione) ovvero sia stato oggetto di condono edilizio

  • 17 ) Verifica tecnica
    Se IMM. o U.I., esistente o in corso di realizzazione al 23 ottobre 2005, sia comunque privo del certificato di collaudo statico (anche se prescritto dalla legge o dalla normativa tecnica vigente all’epoca della sua realizzazione) ovvero sia stato oggetto di condono edilizio 

  • 18 ) Valutazione di sicurezza
    Se IMM. o U.I., esistente o in corso di realizzazione al 23 ottobre 2005, sia comunque privo del certificato di collaudo statico (anche se prescritto dalla legge o dalla normativa tecnica vigente all’epoca della sua realizzazione) ovvero sia stato oggetto di condono edilizio

  • 19 ) SCIA per attivare i controlli dei Vigili del fuoco, ai sensi dell’art. 4, comma 1 del dPR n. 151/2011
    SE nell’immobile o unità immobiliare oggetto dell’intervento è prevista, oppure viene svolta una attività soggetta al controllo dei Vigili del Fuoco, ai sensi del dPR n. 151/2011, nei procedimenti di competenza del SUAP

  • 20 ) Attestazione dell’avvenuta presentazione di SCIA, ai sensi dell’art. 4, comma 2 del dPR n.151/2011
    SE nell’immobile o unità immobiliare oggetto dell’intervento è prevista, oppure viene svolta una attività soggetta al controllo dei Vigili del Fuoco, ai sensi del dPR n. 151/2011 e la  SCIA è stata presentata dagli interessati, nei procedimenti di competenza del SUE

  • 21 ) Certificato di prevenzione incendi
    Se rilasciato dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, ai sensi dell’art. 4, comma 3, del dPR n. 151/2011, prima della presentazione della segnalazione di CEA

  • 22 ) Verbale positivo di visita tecnica
    Se rilasciato dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, ai sensi dell’art. 4, comma 2, del dPR n. 151/2011, prima della presentazione della segnalazione di CEA

  • 23 ) Attestato di qualificazione energetica (AQE),redatto da tecnico abilitato
    Se l'immobile o unità immobiliare è soggetto/a all’osservanza dei requisiti minimi di prestazione energetica (Allegato 2 alla DGR n.1715/2016 oppure in via transitoria punto 4.6. della DALn. 156/2008 e allegato 5, punto 1,della medesima DAL, come sostituito dalla DGR 1366/2011)

  • 24 ) Attestato di prestazione energetica, redatto da certificatore energetico iscritto all’albo regionale
    SE si presenta la segnalazione di CEA senza la realizzazione di lavori, per immobile o unità immobiliare esistente privo/a di agibilità

  • 25 ) Nulla osta all’allaccio alla fognatura pubblica rilasciato dal gestore del servizio idrico integrato
    Se l’intervento comporta l’allaccio di utenza domestica alla rete fognaria

  • 26 ) Autorizzazione allo scarico in fognatura delle acque reflue
    Per acque reflue industriali e per acque reflue industriali assimilabili alle domestiche che recapitano in pubblica fognatura

  • 27 ) Autorizzazione allo scarico delle acque reflue domestiche sul suolo
    Se l’immobile o unità immobiliare è situato/a in area non servita dalla rete fognaria

  • 28 ) Autorizzazione dell'Amministrazione provinciale
    per gli scarichi industriali o assimilati, su acque superficiali

  • 29 ) Autorizzazione Unica Ambientale (AUA)
    Nei casi previsti dal dPR.59/2013

  • 30 ) Concessione demaniale
    Se l’IMM. o U.I. è servito/a da pozzo, sorgente o corpo idrico superficiale (per assenza di acquedotto comunale)

  • 31 ) Certificato o autorizzazione attestante l’assolvimento degli obblighi in merito alla gestione delle acque meteoriche
    Se l’edificio e le aree esterne di pertinenza sono soggette agli obblighi di cui alla DGR n.286/2005

  • 32 ) Dichiarazione per l’iscrizione al catasto
    Se l’intervento realizzato richiede la modifica dei dati catastali

  • 33 ) Richiesta di assegnazione o aggiornamento di numerazione civica
    Se l’intervento comporta variazione di numerazione civica

    Scarica .doc

Modalità di presentazione

La SCEA e successive integrazioni, comprese quelle relative a pratiche avviate via PEC o in cartaceo (presentate prima del 01 settembre 2019), deve essere presentata:
-        Tramite servizio online sulla piattaforma digitale dedicata all’indirizzo: http://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx



Qual è la tempistica del procedimento?

Sulla completezza della documentazione allegata alla Segnalazione Certificata di Agibilità, lo sportello unico richiede agli interessati, per una sola volta, l’eventuale documentazione integrativa mancante; tale richiesta sospende il termine per il controllo della segnalazione il quale riprende a decorrere per il periodo residuo dal ricevimento degli atti.

Almeno il 20% delle Segnalazioni Certificate di Agibilità vengono sottoposte ad un controllo campione che consiste nell’ispezione dell’edificio oggetto della SCEA stessa entro un massimo di 90 giorni dalla presentazione.
 

Data inizio validità : 03/08/2020
Ultimo aggiornamento : 03/08/2020
Numero Unico 0521 40521
Logoonline
Box BANNER-Coronavirus LATO-300x200.jpg
Box banner rinnovo carta-didentita`-digitale.jpg
ci (ri)troviamo domani.jpg
Box Banner lotta zanzara.jpg
BOX BANNER giardino di casa 2.jpg
Lilly.e.il.vagabondo 2.jpg
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014