Correzione atti di Stato Civile

Di cosa si tratta?

L’art. 98 del D.P.R. 396/2000 permette all’Ufficiale di Stato Civile di correggere errori materiali redatti su atti o annotazioni di Stato Civile su richiesta dell’intestario dell’atto, di chiunque ne abbia interesse o d’ufficio. 
La procedura  prevede la correzione di errori sia causati  da svista o disattenzione dell'Ufficiale dello Stato Civile sia dovuti ad una errata  documentazione sulla base della quale l'atto di stato civile viene registrato.
La correzione viene riportata tramite annotazione sui registri di stato civile modificando il dato errato.
A correzione effettuata, l’Ufficiale di Stato Civile ha l’obbligo di darne comunicazione :
_ al richiedente e a chiunque ne sia interessato
– al Prefetto o alla Procura della Repubblica
– all’Ufficio Anagrafe ed Elettorale se la correzione modifica i dati anagrafici, ossia nome, cognome, luogo e data di nascita. 

Avverso  la  correzione,  il Procuratore  della  Repubblica  o chiunque ne abbia interesse puo' proporre, entro  trenta  giorni  dal ricevimento dell'avviso, opposizione mediante  ricorso  al  Tribunale.

Responsabile del procedimento

Referente: MERIGHI ROBERTA

Data inizio validità : 03/06/2021
Ultimo aggiornamento : 03/06/2021
Numero Unico 0521 40521
Logoonline
Box BANNER-Coronavirus LATO-300x200.jpg
amministrazione-trasparente.jpg
Se vai in bici.png
SUPER_BONUS_110_logo_rosso_914x619.jpg
Esenzione ticket - Welfare 460x295.jpg
BANNER_ALERT-SYSTEM
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014