Giochi leciti

Di cosa si tratta?

Si considerano giochi leciti gli apparecchi da trattenimento di cui all’articolo 110, comma 6 e comma 7 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza".
Detta Scia costituisce anche "licenza di polizia" ai sensi dell'art. 86 del T.U.L.P.S. e come tale abilita all'installazione degli apparecchi di cui all'art. 110, commi 6 e 7, T.U.L.P.S. i cc.dd. "videogiochi", apparecchi e congegni automatici, semiautomatici ed elettronici da trattenimento e da gioco di abilità., rapportati alla superficie dell'esercizio.

Rimangono comunque validi i limiti quantitativi previsti dal Decreto Ministeriale n. 30011 del 27.07.2011. Con il Decreto Direttoriale del 27.10.2003, rimane l’obbligo di presentazione della SCIA per gli apparecchi per il gioco meccanico quali bigliardini, flipper, gioco elettronico delle freccette e simili, sempre per gli esercizi che non sono già in possesso della licenza ex art. 86 TULPS.


In caso di installazione di apparecchi di cui all'articolo 110, comma 6, lett. b) del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza" (o "VLT") è necessario essere in possesso di autorizzazione rilasciata dal Questore  territorialmente competente .


Devono essere rispettati i parametri numerico-quantitativi stabiliti dal Decreto Ministero Economia e Finanze 27 luglio 2011.
Devono essere rispettate le disposizioni nazionali, regionali e comunali per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico (divieto di pubblicità, distanze da luoghi sensibili, orari di esercizio, etc.).
I giochi d'azzardo sono vietati (articoli da 718 a 722 del Codice Penale) , così come quelli che eventualmente il Questore ritiene di vietare nel pubblico interesse.

E' quindi obbligatorio per l'esercente esporre, unitamente all'autorizzazione alla somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, la tabella dei giochi proibiti ossia l'elenco, predisposto ed approvato dal Questore e vidimato dall'Autorità competente al rilascio della licenza, dei giochi non consentiti in quanto d'azzardo ovvero vietati nel pubblico interesse, nonché le prescrizioni ed i divieti specifici ritenuti opportuni. .Essa deve essere esposta in luogo visibile in tutti gli esercizi autorizzati alla pratica del gioco od all'installazione di apparecchi da trattenimento.

Struttura responsabile

Struttura: S.O. PROCEDIMENTI ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI
Referente: BARBIERI COSTANZA

Responsabile del procedimento

Referente: TAGLIATI ROBERTA

Data inizio validità : 27/06/2018
Ultimo aggiornamento : 31/10/2019
Riferimenti normativi
  1. Regio Decreto 18 giugno 1931, n. 773 Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza T.U.L.P.S.
  2. Legge 241/1990 e s.m.i. D.gls n. 126/2016 e D.lgs. n. 222/2016 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi e successive modifiche
  3. DPR n. 616/1977
  4. DPR n. 151/2011
  5. Decreto Ministeriale Economia e Finanze n. 30011 del 27.07.2011 e successive modifiche
  6. D.lgs. 159/2011 Codice delle Leggi antimafia
Numero Unico 0521 40521
Logoonline
ci (ri)troviamo domani.jpg
banner generi alimentari 3 sito.png
Lilly.e.il.vagabondo 2.jpg
Box Banner lotta zanzara.jpg
box-ecoconsigli
ACCESSO2020 (2).jpg
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014