Denuncia dei lavori ex art. 65 DPR 380/2001 per interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici (IPRiPI)

Di cosa si tratta?

Le opere realizzate con tutti i materiali e i sistemi costruttivi disciplinati dalle vigenti norme tecniche per le costruzioni, prima del loro inizio, devono essere denunciate dal Costruttore allo Sportello Unico per l’Edilizia e le Attività Produttive. Anche le varianti, che nel corso dei lavori si intendano introdurre alle opere previste nel progetto originario, prima di dare inizio alla loro esecuzione, devono essere denunciate allo Sportello Unico.

Per gli interventi soggetti a presentazione di istanza di autorizzazione sismica (o sua variante sostanziale) o di denuncia di deposito del progetto esecutivo delle strutture (o sua variante sostanziale) ai sensi, rispettivamente, dell’art. 11 e dell’art 13 della l.r. 19/2008, tale adempimento è soddisfatto automaticamente ai sensi dell’art. 93, co. 5, del d.P.R. 380/2001.

Pertanto, ove il caso lo richieda, saranno sottoposti a denuncia dei lavori i soli interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici (c.d. IPRiPI) elencati alla d.G.R. 2272/2016.

Il progetto esecutivo delle strutture allegato alla denuncia dei lavori riguardanti IPRiPI deve essere presentato dal Costruttore in modalità contestuale al titolo abilitativo edilizio, qualora necessario, e comunque prima dell’inizio dei lavori.

Tutte le tipologie riguardanti gli interventi strutturali privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici sono presentate unicamente allo Sportello Unico per l’Edilizia e le Attività Produttive, che, dopo i controlli di competenza, le trasmette alla Struttura Tecnica competente in materia Sismica.

Struttura responsabile

Struttura: S.O. SISMICA
Referente: DI BERNARDO TIZIANO

Responsabile del procedimento

Referente: BIANCHINI FRASSINELLI MARCELLO

Data inizio validità : 04/11/2019
Ultimo aggiornamento : 04/11/2019
Riferimenti normativi
  1. Decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380 Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia [G.U. 245 del 20/10/2001] https://www.normattiva.it
  2. Legge Regionale 30 ottobre 2008, n. 19 Norme per la riduzione del rischio sismico [B.U.R. 44 del 12/03/2010] https://demetra.regione.emilia-romagna.it
  3. Deliberazione di G.R. n. 1878 del 19 dicembre 2011 Approvazione dell'atto di indirizzo recante la modulistica unificata regionale relativa ai procedimenti in materia sismica (MUR) [Contenuto nel B.U.R. 22 del 02/02/2012] https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/geologia/sismica/lr-19-2008-norme-per-la-riduzione-del-rischio-sismico/modulistica-unificata-regionale-mur-1
  4. Deliberazione di G.R n. 2272 del 21 dicembre 2016 Atto di indirizzo recante l’individuazione degli interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici e delle varianti in corso d’opera riguardanti parti strutturali che non rivestono carattere sostanziale, ai sensi dell’art. 9, comma 4, della LR n. 19/2008” [Contenuto nel B.U.R. 09 del 11/01/2017]
  5. Deliberazione di G.R n. 828 del 31 maggio 2019 Conferma dell’individuazione degli interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici e delle varianti non sostanziali, nonché degli edifici di interesse strategico e delle opere infrastrutturali la cui funzionalità assume rilievo per le finalità di protezione civile e rilevanza in relazione alle conseguenze di un eventuale collasso, ai sensi dell’art. 94-bis, comma 2, secondo periodo, del d.P.R. 380/2001 [Contenuto nel B.U.R. 184 del 10/06/2019]
  6. Deliberazione di G.R n. 924 del 5 giugno 2019 Integrazione alla propria deliberazione di Giunta Regionale n. 828 del 31 maggio 2019 [Contenuto nel B.U.R. 186 del 11/06/2019]
Numero Unico 0521 40521
santilario 2020.jpg
Logoonline
limitazioni-traffico-parma-2019-2020.png
banner_200x203.jpg
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014