Denuncia di nascita, riconoscimenti, adozioni

Nome, cognome, cittadinanza del neonato

Di cosa si tratta?

NOME DEL NEONATO ITALIANO

E’ possibile attribuire al neonato un nome composto da più elementi onomastici fino ad un massimo di tre, anche separati da virgola, ma Il nome che verrà certificato sarà sempre il primo elemento.

Il nome non può essere uguale a quello del padre, di un fratello o di una sorella viventi; non può essere assegnato un cognome come nome; non deve essere un nome ridicolo o vergognoso e deve corrispondere al sesso.

Se il genitore vuole indicare un nome vietato dalla normativa, l’Ufficiale di Stato Civile è tenuto ad informarlo dell’impedimento di legge esistente, ma egli è comunque tenuto a procedere alla formazione dell’atto di nascita con il nome richiesto. Tuttavia l’Ufficiale di Stato Civile deve fare segnalazione al Procuratore della Repubblica il quale può decidere d’ufficio di rettificare il nome.


COGNOME DEL NEONATO ITALIANO

Con la sentenza della Corte Costituzionale n. 286/2016 i genitori, se sono d’accordo, possono dare al figlio appena nato entrambi i cognomi, indicando in modo esclusivo prima il cognome paterno e dopo quello materno.
In assenza di una esplicita richiesta da parte di entrambi i genitori,  prevale l’attribuzione del cognome paterno.


COGNOME E NOME DEL NEONATO STRANIERO


La scelta del cognome e nome per i cittadini stranieri è regolata dalla legge del Paese di cui sono cittadini. Sono i genitori che dichiarano, sotto la loro responsabilità, che il cognome e nome prescelto sono conformi alla normativa nel loro Paese.

Nel caso di errori, potranno chiedere la rettifica del nome e/o del cognome presentando una attestazione consolare. Si procederà quindi alla correzzione dell’atto di nascita applicando l’art. 98 del DPR 396/2000.

I nomi stranieri devono essere espressi in lettere dell'alfabeto italiano, con la estensione alle lettere: J, K, X, Y, W e, dove possibile, anche con i segni diacritici propri dell'alfabeto della lingua di origine degli stessi.

CITTADINANZA DEL NEONATO

E' cittadino italiano il bambino nato anche da un solo genitore italiano.
Il figlio di cittadini stranieri non è italiano, pertanto sull'atto di nascita non verrà indicata la cittadinanza del minore, ma solo quella dei genitori. 

Per maggiori informazioni, rivolgersi a statocivile@comune.parma.it

 

Data inizio validità : 23/06/2021
Ultimo aggiornamento : 23/06/2021
Numero Unico 0521 40521
Logoonline
Box BANNER-Coronavirus LATO-300x200.jpg
amministrazione-trasparente.jpg
Se vai in bici.png
SUPER_BONUS_110_logo_rosso_914x619.jpg
Esenzione ticket - Welfare 460x295.jpg
BANNER_ALERT-SYSTEM
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014