Valutazione di Impatto Ambientale (VIA)

Screening attività produttive

Di cosa si tratta?

Procedura di verifica preliminare volta a definire se il progetto deve essere assoggettato alla ulteriore procedura di V.I.A. La procedura si conclude con una determina dirigenziale che viene pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione e può avere tre esiti diversi:
a) verifica positiva ed esclusione del progetto dalla ulteriore procedura di V.I.A.;
b) verifica positiva ed esclusione del progetto dalla ulteriore procedura di V.I.A. con prescrizioni per la mitigazione degli impatti e per il monitoraggio nel tempo;
c) accertamento della necessità di assoggettamento del progetto alla ulteriore procedura di V.I.A.

Modulistica

  • Modulo di domanda (38 KiB)
    Per i progetti relativi alle attività produttive assoggettate al procedimento di cui agli artt. 23 e seguenti del D.Lgs. n. 112 del 1998, lo sportello unico attiva la procedura di V.I.A. ed acquisisce le relative determinazioni dell'autorità competente. A tal fine lo sportello unico trasmette all'autorità competente la domanda del proponente con la relativa documentazione e cura gli adempimenti relativi al deposito, trasmissione e pubblicazione.

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 1 ) Copia fotostatica del documento di identità
    obbligatoria qualora la firma non venga apposta alla presenza dell'incaricato del servizio di front office o la pratica venga inviata tramite posta.

  • 1 ) Progetto preliminare
  • 2 ) Relazione relativa all'individuazione e valutazione degli impatti ambientali del progetto.
  • 3 ) Relazione sulla conformità del progetto alle previsioni in materia urbanistica, ambientale e paesaggistica.

Modalità di presentazione

La domanda, può essere presentata tramite Piattaforma Digitale Regionale Accesso Unitario accedendo al sito http://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx

Qual è la tempistica del procedimento?

L'Autorità competente puo' richiedere per una sola volta le integrazioni ed i chiarimenti che ritiene necessari. La richiesta sospende i termini del procedimento che riprendono a decorrere per il tempo residuo dal momento dell'arrivo delle integrazioni e chiarimenti richiesti.
Tali elaborati sono depositati per 30 giorni presso l'autorita' competente ed i Comuni interessati (e ne viene dato avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione), entro i quali chiunque puo' prenderne visione e presentare osservazioni scritte alla autorita' competente.
La procedura di verifica (screening) si conclude entro 60 giorni dalla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione dell'avviso di avvenuto deposito con la decisione di esclusione dalla ulteriore procedura di VIA, eventualmente con prescrizioni per la mitigazione degli impatti, oppure con la decisione di assoggettamento del progetto alla ulteriore procedura di VIA. Va sottolineato che, in caso di scadenza del termine di 60 giorni, il progetto si intende in ogni caso escluso dall'ulteriore procedura di VIA.

Le spese istruttorie, sono quantificate dall'autorita' competente nell'atto conclusivo della procedura di verifica (screening) o della procedura di VIA applicando le seguenti percentuali, secondo i criteri definiti dalla Giunta Regionale: - per le procedure di verifica (screening): 0,02% del costo di realizzazione del progetto - per le procedure di VIA: 0,04% del costo di realizzazione del progetto. L'autorita' competente puo' stabilire di esentare dal pagamento delle spese istruttorie il proponente che, ai sensi dell'art. 4, comma 3 della legge regionale 09/99, decida di assoggettare volontariamente: a) i progetti non compresi negli Allegati A.1, A.2, A.3, B.1, B.2 e B.3 della medesima legge alla procedura di verifica (screening); b) i progetti compresi negli Allegati B.1, B.2 e B.3 alla procedura di VIA. Le spese istruttorie, per i progetti di dimensioni ridotte ovvero di durata limitata, proposti da artigiani o piccole imprese, sono quantificate dall'autorita' competente nell'atto conclusivo della procedura di verifica (screening) o della procedura di VIA in misura pari al 50% e quindi applicando le seguenti percentuali: - per le procedure di verifica (screening): 0,01% del costo di realizzazione del progetto, qualora il progetto sia di dimensioni ridotte ovvero di durata limitata e proposto da artigiani o piccole imprese - per le procedure di VIA: 0,02% del costo di realizzazione del progetto, qualora il progetto sia di dimensioni ridotte ovvero di durata limitata e proposto da artigiani o piccole imprese.

Data inizio validità : 14/02/2020
Ultimo aggiornamento : 14/02/2020
Numero Unico 0521 40521
box banner buoni spesa.jpg
ci (ri)troviamo domani.jpg
banner generi alimentari 3 sito.png
Lilly.e.il.vagabondo 2.jpg
Logoonline
limitazioni-traffico-parma-2019-2020.png
ACCESSO2020 (2).jpg
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014