Salta al contenuto

Contenuto

Il nuovo format di Summer Jamboree prenderà una Christmas edition che porterà a Parma la musica e la cultura dell’America anni ’40 e ’50.

Un evento unico che farà rivivere a tutti l’autentica magia dei Natali di un tempo. 7 – 10 dicembre 2023

Fiere di Parma-Italy

Il Natale sarà più vintage che mai a Parma grazie alla magia e alla carica del Summer Jamboree che si trasforma in Winter Jamboree per far rivivere con tanta musica, cultura, ballo, divertimento e shopping l’American Christmas degli anni ‘40 e ’50.

Appuntamento attesissimo dell’estate Senigalliese da ben ventitré anni, il Summer Jamboree, Festival internazionale di musica e cultura dell’America anni Quaranta e Cinquanta più grande al mondo, che ha anche una versione “on the Lake” sul lago di Lugano, non si ferma e sbarca a Parma con un nuovo colossale format che trasformerà il periodo prenatalizio in un momento davvero indimenticabile, realizzato in collaborazione con Fiere di Parma, Comune di Parma e Regione Emilia-Romagna.

Dal 7 al 10 dicembre 2023, infatti, gli spazi delle Fiere di Parma ospiteranno il Winter Jamboree Christmas edition #1: tre padiglioni dove prenderanno vita tutti quegli ingredienti che fanno di questo festival un unicum mondiale nel suo genere. Un ricercato vintage market e tanto Rock’n’Roll, il tutto in una versione mai vista prima, quella natalizia.

Il Sindaco Michele Guerra che ha presentato l’iniziativa nella conferenza stampa del pomeriggio in Municipio ha detto: “Convintamente crediamo che questa manifestazione potrà avere anche a Parma la stessa forza e lo stesso impatto che ha dimostrato a Senigallia. In un’inedita versione invernale saprà coinvolgere ed affascinare tantissime persone di tutte le età. E’ una proposta che arriva

in un momento in cui Fiere di Parma si è rafforzata come una delle realtà più importanti del territorio e della Regione grazie ad un percorso di partenariato con Milano. Ci auguriamo che Jamboree, in questa città che ha nei suoi tratti distintivi la musica, si sostanzi, già dopo questa prima edizione, come momento comunicante e complementare alla storica manifestazione di Senigallia con una ricorrente versione invernale”.

“Questo appuntamento” ha voluto sottolineare il Vice Sindaco e Assessore alla Cultura Lorenzo Lavagetto “ci permette di fare qualcosa che a Parma non si è mai visto. Scommettiamo su una Jamboree d’inverno che mantiene i suoi tradizionali punti di forza, ma si amplia, in modo totalmente nuovo in centro storico, per integrarsi con l’offerta culturale, e non solo, del periodo festivo”.

Il Winter Jamboree dopo quattro giorni di festival, vedrà la programmazione di un percorso espositivo inedito, che, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, sarà inaugurato negli stessi giorni, nel cuore della città. Una mostra fotografica, mai realizzata prima, prodotta da Summer Jamboree in collaborazione con l’agenzia Magnun Photos appositamente per In un luogo davvero suggestivo del centro storico il Winter Jamboree Christmas edition a Parma accoglierà cittadini e turisti fino alla fine del periodo festivo con le immagini dei più grandi fotografi che hanno raccontato la società americana durante gli anni Cinquanta.

La mostra si comporrà di una selezione esclusiva, degli scatti dell’archivio di Magnun Photos scelti per raccontare in maniera organica, l’America degli anni ’50 e l’essenza di un decennio felice, ma assai complesso: un racconto per immagini dove si evidenzia un’America vera, reale, con i suoi problemi e le sue difficoltà, ma anche con la sua straordinaria forza di guardare avanti.

Per la prima volta saranno riunite insieme, a Parma, le fotografie selezionate, realizzate dai membri dell’agenzia Magnum Photos attivi negli anni ’50, che hanno catturato lo spirito della società d’oltreoceano di quei tempi: restituendocene intatta la bellezza, la potenza delle trasformazioni in atto ed anche le profonde contraddizioni che ancora la caratterizzavano. Nel bianco e nero delle loro immagini il paesaggio passa in secondo piano, mentre ne esce rafforzato l’elemento umano, il valore delle persone e dei loro gesti.

Gli organizzatori di Summer Jamboree Angelo Di Liberto e Alessandro Piccinini hanno ricordato i cardini della manifestazione e illustrato le novità di questa nuova speciale edizione. “Manterremo tutti gli elementi trainanti che si vivono in estate: cercheremo di raccontare con uno spettro più ampio possibile quegli anni in cui anche la musica di italiani e di italo americani sono stati una figura storica importantissima, anni in cui è nata la figura del teenager ed il rock and roll si è sostanziato come primo fenomeno interazziale mondiale. Portare la cultura dell’America anni ’50 a Parma significherà anche gratificare il pubblico con l’offerta al pubblico di prodotti d’eccellenza e farlo per Natale aggiungerà una magìa straordinaria.”

Il Winter Jamboree vuole essere prima di tutto un nuovo spazio di incontro per condividere lo spirito natalizio, non solo per gli appassionati di musica e cultura dell’America anni Quaranta e Cinquanta, ma proprio per tutti – bambini, ragazzi, adulti e anziani – che potranno rivivere insieme la meraviglia di quell’epoca straordinaria e ispiratrice, in un’esperienza nuova, gioiosa e spensierata. E perché no, un’occasione per prepararsi alle feste acquistando regali in autentico stile retrò.

Tra gli elementi cardine del festival ci sarà infatti il Rockin’ Christmas Vintage market dove, dalla mattina fino a sera, sarà possibile fare rifornimento di regali in vista delle feste e acquistare oggettistica, accessori per la casa, abbigliamento, memorabilia e tanti prodotti enogastronomici di Parma, Città Creativa Unesco per la gastronomia e capitale della Food Valley riconosciuta a livello mondiale. Un vero e proprio mercatino di Natale vintage, accompagnato da un sottofondo di musica Rock’n’Roll, Swing, Country, Rockabilly, Rhythm'n'Blues, Hillbilly, Doo-wop, Western swing e i grandi classici dei Natali di una volta. Forse non tutti sanno infatti che le più grandi hit natalizie, diventate negli anni dei pezzi cult a livello internazionale, sono state create e incise proprio in quegli anni, rimanendo ancora oggi attuali e amate da tutte le generazioni.

Antonio Cellie CEO di Fiere di Parma con Marcella Pedroni Responsabile Affari Generali ha sintetizzato l’iniziativa come “stiamo per geoclonare un evento di successo in uno spazio al coperto e in periodo invernale, si inserisce nella nostra intenzione di inserire all’interno delle Fiere eventi ibridi, non solo fieristici. Arriverà a Parma con il suo brand rigoroso: vintage davvero originale, musica ispirata religiosamente al periodo. Sarà un’immersione in un passato che sa essere contemporaneo, è un mondo che non si porta dietro né polvere, né nostalgia, ma una grande voglia di viverlo ancora e una interessante ed attrattiva occasione di marketing territoriale”.

Si preparano per il Pala Verdi grandi concerti dal vivo con artisti provenienti da ogni parte del mondo, DJs set ed esibizioni di ballo, Dance Camp internazionale per chi desidera imparare a muoversi a ritmo di Rock’n’Roll. E poi ancora il Burlesque Show all’interno del quartiere fieristico e una Tattoo Convention con i migliori tatuatori old school che lavoreranno non stop. Per rifocillarsi tra una canzone e un ballo saranno allestiti tanti food track in stile, insieme a tante delizie del territorio.

Video con immagini di repertorio

A cura di

Questa pagina è gestita da

Comunicazione esterna, promozione di eventi istituzionali; iniziative per promuovere azioni di marketing del territorio; relazioni internazionali e gemellaggi, Cooperazione internazionale; Cerimoniale e Relazioni Esterne; Segreterie Sindaco e Assessori.

Strada della Repubblica, 1

43121 Parma

Ultimo aggiornamento: 04-05-2023, 18:05