ll progetto “Una casa in più” si propone di offrire spazi di accoglienza, al domicilio delle persone iscritte all’Albo, a favore delle famiglie che hanno l’esigenza di conciliare l’accudimento dei figli con impegni lavorativi “non ordinari” (orari disagevoli, forme contrattuali atipiche, turni festivi, ecc.), per qualche ora al giorno, per alcuni giorni della settimana o per periodi limitati di tempo nel corso dell’anno (alcune settimane o nei mesi estivi).

Il progetto si rivolge anche ai genitori di bambini residenti nel Comune di Parma esclusi, per mancanza di posti disponibili, dall’offerta educativa dei Servizi per l’infanzia, ai genitori appena trasferitisi nel Comune di Parma che non possono accedere ai Servizi per l’Infanzia, ai genitori che hanno la necessità di riprendere il lavoro già nei primi mesi di vita del bambino.

Le Famiglie interessate si rivolgono con propria autonoma scelta ad una persona tra quelle iscritte all’Albo. 

Il Comune nell’ambito delle proprie disponibilità di bilancio, assicura annualmente, tramite apposito Bando, l’erogazione di contributi di conciliazione per le famiglie con figli da 3 mesi a 6 anni.

Il Bando per l'assegnazione di contributi di conciliazione 2018 è stato pubblicato il 26 febbraio 2018.

Le domande per la richiesta del contributo potranno essere presentate dal giorno di pubblicazione del bando fino alle ore 13.30 del 17 marzo 2018.

Sarà possibile fare domanda fuori termine entro il 30 novembre 2018.