NOTIZIE / 14.12.15 / ISTITUZIONE

Premi assegnati al Comune di Parma

 In tema di ambiente, innovazione tecnologica, mense scolastiche e per le politiche energetiche.

premi w

Momento di bilanci per il Comune anche in termini di riconoscimenti ricevuti nell'ultimo periodo in tema di ambiente, innovazione tecnologica, mense scolastiche e politiche energetiche. 

Ne hanno parlato, questa mattina nel corso di una conferenza stampa, il sindaco Federico Pizzarotti, l'assessore all'ambiente Gabriele Folli, Giovanni Marani assessore all'innovazione tecnologica e Michele Alinovi assessore all'urbanistica, lavori pubblici ed energia.

“E' stato questo l'anno della svolta – ha precisato il sindaco Pizzarotti –, come anticipato in occasione del discorso di Sant'Ilario 2015, e, grazie all'impegno costante ed al lavoro svolto, sono diversi i riconoscimenti che l'Amministrazione ha ottenuto in tema di raccolta differenziata dei rifiuti, per le mese scolastiche, nell'ambito dell'innovazione tecnologica e per quanto attiene anche le politiche energetiche. A conclusione ormai dell'anno, ci è sembrato utile fare un bilancio dei risultati ottenuti dalla città in tematiche che l'hanno vista diventare punto di riferimento a livello nazionale”.

Per l'assessore all'innovazione tecnologica, Giovanni Marani, il premio ottenuto nell'ambito di Smau a Milano, sull'elezione on line dei Consigli dei Cittadini Volontari, rende conto di diversi sforzi attuati dall'Amministrazione in tema di valorizzazione e sviluppo della macchina comunale in tema di innovazione tecnologica con progetti che hanno interessato, fra gli altri, il settore educativo ed il patrimonio. “Il premio Egov 2015 assegnato a Parma per l'elezione on line dei Consigli dei Cittadini Volontari – ha concluso – pone la nostra città come modello anche in vista di possibili future applicazioni legate, per esempio, alle elezioni amministrative svolte tramite strumenti digitali”.

L'assessore all'ambiente,Gabriele Folli, ha rimarcato il fatto come Parma sia “divenuta un caso di studio ed un esempio a cui fare riferimento in  tema di raccolta differenziata: lo dimostrano le delegazioni che sono venute in visita a Parma da diversi Comuni italiani, ma anche stranieri”. Sono tre i riconoscimenti andati a Parma come Comune virtuoso in tema di raccolta differenziata e gestione dei rifiuti e Folli si è soffermato in particolare sull'ultimo premio assegnato alla città in tema di efficienza nella gestione dei rifiuti.

Michele Alinovi, assessore all'urbanistica ed energia, si è soffermato sul riconoscimento al Paes – Piano di Azione per l'energia sostenibile che Parma ha ricevuto come migliore a livello nazionale per i comuni sopra i 90 mila abitanti. Le sfide del Paes sono importanti per il futuro della città e puntano alla riduzione del inquinamento atmosferico, alla promozione dell'uso di energie rinnovabili e alla promozione del risparmio energetico. “Si tratta di misure condivise – ha spiegato Alinovi – che hanno visto il coinvolgimento del mondo produttivo e dei cittadini attraverso il progetto Condomini Sostenibili, ma anche degli altri Comuni del territorio, con risvolti sulla mobilità e sull'edilizia scolastica attraverso un piano consistente di ammodernamento e di riqualificazione delle scuole comunali in termini di efficientamento energetico e antisismico”.

Principali riconoscimenti ottenuti. Legambiente Emilia Romagna in ottobre ha premiato Parma, Comune Riciclone, primo tra i capoluoghi di provincia ad aver superato la quota del 65 % di raccolta differenziata.Parma, infatti, svetta nella classifica con il 65,2 % di raccolta differenziata e precede Rimini con il 61,6 % e Reggio Emilia con il 57.4 %. Parma ha saputo, nell'arco di pochi anni, adeguarsi alle buone pratiche e impegnarsi per raggiungere un risultato che la pone all'avanguardia in tema di raccolta differenziata a livello regionale. Il riconoscimento è stato assegnato in occasione del convegno promosso da Legambiente Emilia Romagna dal titolo: “Ridurre il rifiuto e recuperare materia per un'economica circolare” in cui sono stati resi noti i dati dei Comuni Ricicloni dell'Emilia Romagna riferiti al 2014. L'economica circolare è un sistema in cui tutte le attività, a partire dall'estrazione e dalla produzione di beni materiali, sono organizzate in modo che i rifiuti di qualcuno diventino risorsa per qualcun altro, il che rimarca l'importanza di una corretta filiera dei rifiuti: dalla raccolta al recupero.

Ai primi di novembre a Rimini, Parma è stata premiata per le best practice nell'ambito di Ecosistema Urbano di Legambiente 2015. Nel rapporto Ecosistema Urbano di Legambiente, giunto alla sua XXI edizione, nell'ambito di Ecomondo - the green technology expo – si è fatto riferimento alle buone pratiche che hanno avuto il pregio di introdurre significativi cambiamenti in un determinato settore, in questo caso la raccolta porta a porta, e che possono essere riprodotte o utilizzate come spunto per interventi analoghi in altre realtà locali. E Parma ha fatto scuola in tema di raccolta differenziata porta a porta. Nel lavoro di redazione e analisi legato alla stesura del rapporto Ecosistema Urbano sono state individuate, quindi, alcune buone pratiche tra cui quella di Parma. Sono stati assegnati gli annuali premi alle pubbliche amministrazioni di città che si sono contraddistinte per attenzione alla sostenibilità nei seguenti campi: rifiuti, energia e mobilità urbana. Le best practice sono state segnalate da Legambiente sulla base dei dati disaggregati legati all´indagine tecnica "Ecosistema Urbano", che Legambiente e Ambiente Italia svolgono da 22 anni. 
 Ecosistema Urbano è un rapporto di Legambiente realizzato con la collaborazione scientifica dell´Istituto di ricerche Ambiente Italia ed editoriale de Il Sole 24 Ore”.

Parma è stata premiata tra i Comuni sotto il muro dei 100 kg. A Medolla, in provincia di Modena, Parma è stata premiata come  primo capoluogo in Emilia-Romagna per riduzione rifiuti. La premiazione è avvenuta nell'ambito della seconda edizione (2015) del premio “sotto il muro dei 100 kg: comuni verso rifiuti zero”. E il Comune di Parma è stato premiato essendo risultato primo nella graduatorio dei Capoluoghi di Provincia, nella Regione. Il concorso ha lo scopo di valorizzare quei Comuni che, primi in graduatoria, hanno raggiunto i migliori risultati sulla base del nuovo criterio di giudizio di efficienza sulla gestione dei rifiuti che sostituisce quello di resa di raccolta differenziata, previsto dalla nuova Legge regionale. La riduzione dei rifiuti non inviati a riciclaggio costituisce il criterio principale per la valutazione di efficienza nella gestione dei rifiuti, criterio che sostituisce quello di resa di raccolta differenziata finora utilizzato. Con la nuova legge regionale sono entrati in vigore questi importanti obiettivi: produzione sotto i 150 Kg procapite di rifiuti non inviati a riciclaggio; riduzione della produzione procapite dei rifiuti urbani dal 20% al 25% rispetto alla produzione del 2011; raccolta differenziata al 73%; riciclaggio di materia al 70%. La legge inoltre prevede un premio per i Comuni che minimizzano i rifiuti non inviati a riciclaggio sotto il 70% della media regionale. La campagna è indetta dalla Rete Rifiuti Zero ER, cui partecipano WWF Emilia Romagna, Legambiente ER, Ecoistituto di Faenza, Associazione Comuni rifiuti zero ER, Associazione GCR di Parma, e altri gruppi e comitati. Il Comune di Parma ha quindi ricevuto un altro importante riconoscimento e se il prossimo anno avrà mantenuto lo stesso risultato potrà ricevere un incentivo variabile da 3 a 15 euro ad abitante da utilizzare a riduzione della tariffa degli abitanti, per effetto del meccanismo premiante previsto dalla legge da noi promossa

L'assessore Giovanni Marani, ha ritirato alla fine di ottobre a Milano il premio EGOV 2015, categoria servizi digitali per una cittadinanza connessa, nell'ambito di Smau – Milano 2015.

Il Comune, nell'ambito di Smau - Milano, ha ricevuto il premio EGOV 2015 nella categoria dei servizi digitali per una cittadinanza connessa, in relazione al progetto attuato dal Comune in merito all'elezione on line dei Consigli dei Cittadini Volontari dei Quartieri. In questa sezione sono statipremiati quei progetti volti a rendere semplici, veloci e fruibili i servizi on line. Su 120 progetti selezionati, 60 sono stati ammessi alla finale dove il Comune di Parma ha ricevuto il prestigioso riconoscimento. “La votazione on line per l’elezione dei Consigli dei Cittadini Volontari rappresenta uno dei primi casi, riusciti, di votazione online attraverso un sistema di token e informazioni che salvaguardano integrità della votazione e rispetto della riservatezza del voto. Esempio da valutare e proporre per votazioni politiche e amministrative”, sono le motivazioni alla base della premiazione. Il Premio EGOV, giunto alla sua XI edizione, da anni seleziona i migliori progetti di innovazione sviluppati dalle Pubbliche Amministrazioni, centrali e territoriali.

L'assessore all'urbanistica ed energia Michele Alinovi ha ritirato ad Ecomondo a Rimini, agli inizi di novembre, il riconoscimento al Comune di Parma per l'attività di progettazione in materia energetica. Il PAES (Piano d'azione per l'energia sostenibile) predisposto dal Comune di Parma è stato riconosciuto il migliore fra quelli presentati dalle città sopra i 90.000 abitanti. L'assessore Michele Alinovi ha ricevuto il riconoscimento dalle mani di Sergio Andreis, direttore Kyoto Club, che ha motivato la scelta della giuria, definendo quello di Parma "un ottimo PAES, improntato sulla partecipazione, capace di coinvolgere privato, terziario, tessuto produttivo, e di delineare strategie innovative per la mobilità sostenibile".

Il premio "A+Com 2015" , istituito da "Alleanza per il clima Italia", "Kyoto Club" e "Patto dei Sindaci", è stato assegnato al Piano di Azione per l'Energia SostenibIle di Parma per le politiche energetiche adottate sugli edifici scolastici, nelle abitazioni di edilizia pubblica, per le azioni virtuose in materia di mobilità e per il progetto innovativo sui condomini sostenibili, oltre ad essere un riconoscimento per il progetto di ottimizzazione del consumo energetico nell'illuminazione pubblica, e per la strategia complessiva che ha ispirato l'adozione del PAES di Parma. Rientrano in questo filone il progetto "Condomini sostenibili" ed il bando per la revisione integrale dell'illuminazione pubblica, che, tramite l'installazione di 36.000 pali intelligenti alimentati con lampade a led, consentirà di ridurre il consumo di energia elettrica del 65 per cento e al Comune di risparmiare da subito almeno un milione di euro l'anno. 

E' stato il Comune di Parma ad aggiudicarsi quest'anno il premio MensaVerde, ritirato il novembre scorso dalla Vicesindaco Nicoletta Paci, con delega alla Scuola e ai Servizi educativi. Il riconoscimento, giunto alla sua settima edizione, premia, in occasione del Forum Internazionale CompraVerde-BuyGreen a Roma, le organizzazioni pubbliche, private e non profit, che si sono distinte per aver attivamente contribuito alla diffusione degli acquisti verdi e del consumo sostenibile nel settore della ristorazione collettiva, riducendone gli impatti ambientali e favorendo l’adozione di pratiche di alto valore etico e sociale.

Il Premio MensaVerde si propone di incentivare, diffondere e valorizzare le migliori esperienze di ristorazione collettiva sostenibile (mense e servizi di somministrazione pasti) assegnando un riconoscimento, che quest'anno è stato designato al Comune di Parma, che la Commissione esaminatrice attribuisce basandosi sulle scelte effettuate dall'ente nell'ambito della ristorazione, come, ad esempio: utilizzo di cibi e bevande biologici, somministrazione di pasti multiculturali, macchine da cucina a risparmio energetico, politiche di riduzione dei rifiuti, servizio di pulizia a basso impatto ambientale, programmi di educazione alimentare e azioni di sensibilizzazione ambientale, utilizzo di prodotti a Km 0 e alta percentuale di prodotti da coltivazioni biologiche.


Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014