NOTIZIE / 21.05.19 / WELFARE

Tavolo permanente Comune, Acer e Ausl

Un protocollo e l’istituzione di un tavolo permanente per garantire le condizioni di sicurezza e benessere nelle case popolari.

2019 05 21 rossi protocollo comune acer  ausl 1 w

Un'azione sinergica tra Comune, Acer e Azienda USL di Parma per garantire il diritto ad abitare in condizioni di sicurezza e benessere a tutte le persone, che vivono all’interno dei fabbricati gestiti dall'Azienda Casa Emilia-Romagna, e che si trovano in condizioni di solitudine, fragilità, patologia.

E’ quanto prevede un protocollo di collaborazione firmato oggi da Laura Rossi, assessora al Welfare del Comune di Parma, Elena Saccenti, direttore generale dell'Azienda USL di Parma e Bruno Mambriani, presidente di Acer Parma.

La sottoscrizione sancisce l’impegno dei tre Enti a istituire un tavolo interistituzionale di monitoraggio che, tramite percorsi operativi condivisi, offra sostegno sociale e/o sanitario a chi abita le case di Acer. Il protocollo mira a creare una comunità accogliente, competente, in grado di leggere eventuali bisogni e quindi di garantire le adeguate risposte per superare situazioni di fragilità, per migliorare il benessere sociale, relazionale e la salute dei cittadini.

“Come Amministrazione Comunale – ha esordito l'assessora al Welfare Laura Rossi - stiamo sempre più cercando di occuparci non solo della gestione di questi alloggi, ma della cura e presa in carico anche dei rapporti tra le persone in situazioni di fragilità che li abitano e i loro vicini, in una ottica di gestione e prevenzione dei conflitti e delle problematiche relazionali”.

“Il protocollo firmato oggi – ha detto Bruno Mambriani, presidente di Acer Parma - rafforza l'obiettivo di garantire il benessere di tutte le persone che abitano negli alloggi, nel senso di assistere quegli inquilini che si trovano in situazioni di fragilità, garantendo la convivenza e la sicurezza nei fabbricati attraverso l’istituzione di un tavolo permanente tra i tre Enti, così da evitare che le persone facciano danno a loro stesse e alla comunità condominiale”.

“Il diritto alla casa, alla sicurezza, al benessere di tutti – ha sottolineato Elena Saccenti, direttore generale dell'Azienda AUSL di Parma - è l’obiettivo su cui convergono i tre Enti, impegnati a lavorare insieme, per rilevare eventuali situazioni di fragilità e bisogno e quindi per mettere in atto le azioni necessarie”.

L'accompagnamento e la vicinanza costante a persone che necessitano di una rete di appoggio porterà ad un miglioramento complessivo delle condizioni di vita sia dei diretti interessati e, più in generale, di tutti gli inquilini.

Attraverso l’istituzione del tavolo congiunto tra i rappresentanti delle tre istituzioni si potranno individuare le soluzioni e i dispositivi migliori per monitorare le situazioni di criticità, riunendo in sinergia le competenze di Comune, Acer e Azienda USL di Parma.

L'obiettivo finale è di promuovere la definizione di percorsi operativi interistituzionali nella fase di assegnazione e successiva gestione dell’alloggio all’interno di progetti personalizzati, di analizzare le specifiche situazioni in modo congiunto, di facilitare la valutazione per gli interventi da eseguire nel caso di segnalazioni, e di creare un percorso che porti a soluzioni operative rispetto ai nuclei familiari già insediati di edilizia pubblica e/o sociale gestiti da Acer Parma che risultino problematici, al fine di assicurare loro le migliori condizioni di vivibilità e sicurezza.

Partecipano | Rossi Laura

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014