DIABETE IN GRAVIDANZA

Il diabete gestazionale è una forma di diabete che compare in gravidanza (da qui l’aggettivo gestazionale) e, nella maggior parte dei casi, scompare dopo il parto.

Diabete in gravidanza 1292x1023.jpg

Il diabete gestazionale è una forma di diabete che compare in gravidanza (da qui l’aggettivo gestazionale) e, nella maggior parte dei casi, scompare dopo il parto.

Come gli altri tipi di diabete, è caratterizzato dall’aumento di glicemia (zuccheri) nel sangue. Il diabete gestazionale, se non correttamente affrontato, può portare a diversi problemi e complicanze sia per la mamma che per il suo bimbo.

È quindi molto importante la diagnosi precoce della malattia, per ridurre al minimo i rischi e trattare la malattia in modo efficace.

Chi è più a rischio?

In Italia, il diabete gestazionale è abbastanza diffuso: secondo recenti statistiche, riguarda una donna ogni dieci. Sono più a rischio, cioè hanno la possibilità e non la certezza di svilupparlo, le donne:

  • obese o in sovrappeso
  • di età maggiore di 35 anni
  • che hanno già avuto la malattia in gravidanze precedenti
  • con casi di diabete in famiglia
  • che hanno partorito un neonato con peso alla nascita maggiore di 4,5 kg
  • che provengono da: Asia meridionale (in particolare India, Pakistan e Bangladesh), Caraibi (per le donne di origine africana) e Medio Oriente (in particolare Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Iraq, Giordania, Siria, Oman, Qatar,Kuwait, Libano e Egitto).

Per prevenire e per controllare il diabete segui una dieta equilibrata e fai un po’ di movimento

Ridurre il rischio di sviluppare il diabete gestazionale è possibile. Prima dell’inizio della gravidanza è utile adottare

un stile di vita sano ed equilibrato seguendo una dieta adeguata e svolgendo una regolare attività fisica. Per esempio è importante diminuire il consumo di zuccheri e grassi e aumentare, invece, il consumo di frutta, verdura, pesce, legumi.

Durante la gravidanza è fondamentale non aumentare troppo di peso adottando una dieta bilanciata con carico calorico adeguato e seguire i consigli del medico e dell’ostetrica. In caso di diabete gestazionale, nella maggioranza dei casi, le modifiche della dieta e l’attività fisica indicata dal personale sanitario sono sufficienti a controllare la malattia. Solo in pochi casi è necessario assumere insulina.

Quali sono le complicanze per la mamma e il suo bambino se il diabete non è controllato?

Se il diabete non è controllato gli zuccheri in eccesso passano al bambino, che può aumentare di peso fino ad arrivare a pesare alla nascita oltre 4,5 kg. Questo può causare complicanze durante il parto e il ricorso al cesareo. Inoltre, il neonato può aver bisogno di maggiori controlli medici durante la degenza in ospedale. Le donne con diabete gestazionale sono soggette a più interventi programmati di monitoraggio e di controlli a termine di gravidanza.

Fai controlli dopo il parto!

Dopo la gravidanza, anche se il diabete gestazionale scompare, è opportuno fare controlli medici. Questo perché le donne che hanno sofferto di diabete gestazionale hanno più probabilità di sviluppare, nei primi 5 anni dopo il parto, il diabete di tipo 2.

Per maggiori informazioni clicca qui

Scarica la locandina

File allegati

  • 116,06 KB -
    depliant_diabete_gestazionale_ok.pdf