Altri eventi / 06.07.22

Le Barricate, Parma 1922-2022

Un ricco calendario di iniziative in programma per le Celebrazioni del Centenario delle azioni di resistenza all'assedio delle squadre fasciste del 1922
Le Barricate_Toschi_maggio2022_2

Sono tante le iniziative dedicate alla celebrazione del Centenario delle Barricate a Parma (1922 – 2022), che hanno previsto già nei mesi scorsi occasioni di incontro, riflessione e condivisione e che proseguiranno per tutto il 2022 grazie al coinvolgimento di tanti enti e istituzioni locali e nazionali che stanno lavorando al ricco calendario, con il coordinamento del Comune di Parma anche grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna.

In occasione del Centenario, il Comune ha avviato il progetto per la realizzazione del “tracciato” delle antiche barricate con un segno architettonico sviluppato sull’intera carreggiata nei luoghi simbolo cittadini che sia in grado al tempo stesso di evocarne la presenza ed esplicitarne la consistenza storica. Un progetto di carattere permanente in città fondato su un’esperienza urbana diretta e itinerante in centro storico, attraverso il quale attingere a una infinità di contenuti multimediali e interattivi, in un continuo rimando tra passato e presente, grazie a totem esplicativi.

Il programma di iniziative annuali è in fase di implementazione ma si sta lavorando già da mesi anche a un progetto di digitalizzazione di materiale storico audio-visivo, un convegno scientifico ospitato in autunno a Palazzo del Governatore, una grande mostra e un calendario di iniziative aperte a tutta la cittadinanza oltre a varie pubblicazioni dedicate al Centenario.

Da alcuni mesi è infatti operativo un Comitato Scientifico composto da dieci membri, storici e studiosi di fama nazionale, che si riuniscono periodicamente per sviluppare le azioni progettuali, con particolare attenzione all’organizzazione del convegno scientifico previsto per novembre 2022.

Il progetto Centenario Barricate è coordinato dal Comune di Parma, sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, e reso possibile dal coinvolgimento di tanti enti del territorio, tra i quali Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Parma, Provincia di Parma, Università degli Studi di Parma, Centro Studi per la Stagione dei Movimenti, ISREC – Istituto Storico della Resistenza e dell’età contemporanea, ANPI – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Comitato Provinciale di Parma, CGIL – Confederazione Generale Italiana del Lavoro – Camera del Lavoro Territoriale di Parma, AICVAS – Associazione Italiana Combattenti Volontari Antifascisti di Spagna, SISLav – Società Italiana di Storia del Lavoro, Istituto per la storia del Risorgimento italiano – Comitato Provinciale di Parma, ANPC – Associazione Nazionale Partigiani Cristiani e Fondazione Cariparma, Fondazione Monteparma, ALPI – Associazione Liberi Partigiani Italiani, ANPPIA – Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani, ANED – Associazione Nazionale Ex-Deportati.

 

EVENTI 

Venerdì 22 luglio ore 9 – Auditorium Carlo Mattioli di Palazzo del Governatore 

Noi vogliamo redimere il mondo/dai tiranni dell’ozio e dell’or. Le Camere del Lavoro e le Barricate  

A cura di CGIL Parma in collaborazione con Fondazione Giuseppe di Vittorio. Saluti di Lisa Gattini, segretaria generale CGIL Parma. Introduce Andrea Rizzi, responsabile Storia e memoria CGIL Parma. Contributi storici di Edmondo Montali, Umberto Sereni e Roberto Spocci. Anima il dibattito Paolo Nori. Conclusioni di Maurizio Landini, segretario generale CGIL. 

 

Giovedì 4 agosto ore 21 – Piazza dell’Averta (borgo del Naviglio) 

Scorribanda antifascista. Dal Naviglio all’Oltretorrente

A cura di Centro Studi Movimenti, in collaborazione con AICVAS, ANPPIA, ANPI – Comitato Provinciale di Parma e Barrique Piazzale Picelli. Visita guidata accompagnata da letture e interventi musicali, dal quartiere Naviglio all’Oltretorrente. 

 

Venerdì 5 agosto ore 21 – Piazzale Picelli 

¡LORO! - Vincenti per tutta la vita 

di Patrizio Dall’Argine e Veronica Ambrosini - Teatro Medico Ipnotico 

A cura di AICVAS e Centro Studi Movimenti. Adattamento teatrale per burattini del libro “Vincenti per tutta la vita. Antifascisti parmensi nella guerra di Spagna” di Marco Severo. 

 

Sabato 6 agosto ore 16 – Borgo delle Grazie 

Un Oltretorrente di borghi, osterie e Barricate 

Visita guidata ai luoghi dell’agosto ‘22 a cura di Francesco Dradi, in collaborazione con ARCI Parma 

Sabato 6 agosto ore 18 – Piazzale Rondani 

Celebrazione ufficiale 

Commemorazione organizzata da CGIL alla presenza di Adolfo Pepe, presidente della Fondazione Giuseppe Di Vittorio, con la partecipazione di autorità cittadine e associazioni anti-fasciste. 

 

Mercoledì 7 settembre, ore 21 – Piazzale Inzani
Agosto 1922. L’Oltretorrente, gli Arditi del popolo, le Barricate
CONFERENZA – SPETTACOLO a cura di Centro Studi Movimenti
I RIBELLI DEI BORGHI
Racconti di Margherita Becchetti e Ilaria La Fata
Letture di Franca Tragni
Musiche di Francesco Pelosi
Venerdì 9 settembre, ore 21.15 – Cortile Circolo ARCI Aquila Longhi
RIBELLI COME IL SOLE. Cento di queste Barricate
NARRAZIONE CON DISEGNO DAL VIVO a cura di SONIRIK snc
di e con Gianluca Foglia “Fogliazza
musiche originali eseguite dal vivo da Emanuele Cappa
ingegnere del suono Stefano Melone, disegno luci Francesco Pozzi
consulenza storica Margherita Becchetti e William Gambetta, consulenza dialettale Claudio Mendogni
evento dedicato alla memoria di Claudio Marvasi
ingresso a offerta libera
Martedì 13 settembre, ore 21 – Piazzale Inzani
Agosto 1922. L’Oltretorrente, gli Arditi del popolo, le Barricate
CONFERENZA – SPETTACOLO a cura di Centro Studi Movimenti
LA RIVOLTA DI PARMA
Racconti di Margherita Becchetti e William Gambetta
Letture di Simone Baroni
Musiche di Francesco Pelosi

Mercoledì 7 settembre, ore 21 – Piazzale Inzani
Agosto 1922. L’Oltretorrente, gli Arditi del popolo, le Barricate
Conferenza spettacolo a cura di Centro Studi Movimenti
I RIBELLI DEI BORGHI
Racconti di Margherita Becchetti e Ilaria La Fata
Letture di Franca Tragni
Musiche di Francesco Pelosi


Venerdì 9 settembre, ore 21.15 – Cortile Circolo ARCI Aquila Longhi
RIBELLI COME IL SOLE. Cento di queste Barricate
Narrazione con disegno dal vivo a cura di SONIRIK snc
di e con Gianluca Foglia “Fogliazza
musiche originali eseguite dal vivo da Emanuele Cappa
ingegnere del suono Stefano Melone, disegno luci Francesco Pozzi
consulenza storica Margherita Becchetti e William Gambetta, consulenza dialettale Claudio Mendogni
evento dedicato alla memoria di Claudio Marvasi
ingresso a offerta libera


Martedì 13 settembre, ore 21 – Piazzale Inzani
Agosto 1922. L’Oltretorrente, gli Arditi del popolo, le Barricate
Conferenza spettacolo a cura di Centro Studi Movimenti
LA RIVOLTA DI PARMA
Racconti di Margherita Becchetti e William Gambetta
Letture di Simone Baroni
Musiche di Francesco Pelosi

 

Domenica 30 ottobre

“Raccontare per la storia”. Il racconto delle Barricate del ’22 

Gli eventi che determinarono la Rivolta delle barricate dell'agosto 1922 a cura di ISREC: un racconto corale degli avvenimenti accaduti a Parma in quell'estate di cento anni fa, intrecciando i diversi punti di vista dei soggetti protagonisti e dei contesti storici che caratterizzarono quella complessa stagione politica. 

 

Venerdì 18 e sabato 19 novembre - Palazzo del Governatore 

“Barricate 1922”

Relatrici e relatori da tutta Italia si confronteranno, con interventi di taglio scientifico e sensibilità divulgativa, su quanto avvenuto nell’agosto 1922 e sulle sue proiezioni a livello politico e narrativo, in relazione sia alle dinamiche specifiche della storia cittadina, sia al più ampio contesto nazionale e internazionale scaturito dal trauma della prima guerra mondiale. 

 

Novembre 2022

Parma ’22

I risultati dell’indagine storiografica sul periodo 1919-1923, suddivisi in sei saggi: Politica e istituzioni, Violenza politica, Le antifasciste, Squadriste e fascio femminile, I cattolici e il primo dopoguerra nel parmense, L’immagine del nemico: fascisti e antifascisti nell’immaginario collettivo, Parma 1919-1923. 

 

ESPOSIZIONI E PERCORSI URBANI 

Autunno 2022 

Barricate 1922 

Progetto di mappatura urbana / museo diffuso e multimediale a cura del Comune di Parma e del Centro Studi Movimenti 

A cura del Comune di Parma, in alcune strade e piazze che nell’agosto 1922 furono teatro delle Barricate (documentate dalle famose fotografie di Armando Amoretti), saranno creati segni urbani così da tracciare memoria di quegli eventi nella città di oggi. 

Al segno urbano si affianca il progetto del Centro Studi Movimenti: 14 paline collocate in alcuni luoghi particolarmente significativi per la storia delle Barricate dalle quali sarà possibile accedere con un QRCode ad approfondimenti multimediali: le barricate in Oltretorrente e nel Naviglio, i dirigenti della rivolta popolare come Guido Picelli e Antonio Cieri, il ruolo di Italo Balbo e le devastazioni squadriste nel centro storico e molto altro. 

L’intero percorso sarà fruibile autonomamente dai visitatori e si presta per visite guidate con le scuole. 

 

Palazzo Bossi – Bocchi, dal 24 settembre al 19 dicembre 

Alle Barricate! Agosto 1922 – La città, i protagonisti, la memoria 

A cura di Fondazione Cariparma in collaborazione con il Centro Studi Movimenti. 

L’esposizione racconta gli avvenimenti delle Barricate inquadrandoli nel loro contesto storico e urbano. Cinque sezioni illustreranno la Parma di cento anni fa, una città divisa fisicamente dal fiume: da una parte i quartieri signorili e dall’altra i borghi popolari. Verranno raccontate “Parma nuova” e “Parma vecchia” grazie alle fotografie di Armando Amoretti, le immagini d’archivio e le vedute della città vecchia e attraverso l’occhio dei pittori della scuola parmense, pagine dei giornali del tempo, manifesti e documenti storici. 

 

MULTIMEDIA 

Storia Digitale 

Un portale dedicato, a cura di ISREC su cui sarà pubblicata "Topografia di una rivolta, Parma 1922”, mappa interattiva della città che ricostruisce gli eventi delle giornate dell'agosto 1922 attraverso i fatti, gli scontri, i protagonisti e i luoghi delle barricate di Parma. Il sito verrà completato con una secondo mappa dedicata alle violenze politiche nel parmense (1919-1923) e l'avvio di una terza sezione dedicata agli oppositori del regime mussoliniano. 

 

Barricate a Parma - Memorie Magnetiche 1922/2022 

Digitalizzazione di materiale storico audiovisivo, a cura di ANCR - Archivio nazionale cinematografico della Resistenza di Torino, ISREC e Centro Studi Movimenti 

Risalgono a quasi quarant’anni fa le testimonianze orali sulla rivolta avvenuta a Parma nell'estate del 1922, quando gli abitanti dei rioni Oltretorrente e Naviglio-Saffi guidati dagli Arditi del Popolo respinsero sulle Barricate l'aggressione squadristica comandata da Italo Balbo. Le interviste furono condotte da una troupe dell'ANCR nel 1982 per la mostra "Dietro le barricate. Parma 1922", su incarico dell'ISREC. 

Il progetto si fonda sul recupero e la digitalizzazione di queste 18 testimonianze, che saranno facilmente consultabili e utilizzabili. 

 

Podcast22  

Progetto a cura dell’Università di Parma che prevede la realizzazione di un podcast di sei puntate dedicato alle Barricate.  

Costruito intorno a una sistematica ricognizione scientifica della documentazione, degli studi svolti nel tempo e dello stato attuale della ricerca dedicata a questo argomento, il progetto, affidato a un team che coinvolge sia ricercatori sia professionisti della produzione e distribuzione di podcast, sarà rivolto a una fruizione soprattutto divulgativa e didattica. 

 

Pubblicazioni in occasione del Centenario

Le Barricate a Parma – 100 anni, a cura di Andrea Tinterri in collaborazione con l’Archivio Fotografico Amoretti, edito da Silvana Editoriale.

Il volume si concentrerà sull’episodio delle barricate di Parma del 1922 analizzandolo dal punto di vista iconografico, attraverso le immagini Armando Amoretti, con l’obiettivo di inserire il singolo episodio all’interno di una storia dell’immagine molto più ampia, considerandolo quindi come caso di studio da cui sviluppare una ricerca tra fotografia e storia del Novecento. Oltre al curatore e critico Andrea Tinterri, saranno coinvolti nella pubblicazione il critico e storico specializzato in fotografia Francesco Zanot, la docente universitaria Cristina Casero e il fotografo e saggista Uliano Lucas.

Stradario partigiano a vignette: Parma 1922 – 1945, a cura della Fondazione Matteo Bagnaresi Onlus. Pubblicazione dello stradario 2022, che ripercorrerà, attraverso un centinaio di luoghi e volti, la storia dell’antifascismo parmigiano a partire dai fatti immediatamente precedenti alle giornate dell’agosto 1922 fino alla Liberazione. Il progetto rappresenta la continuazione de “Lo stradario parmigiano a vignette” e del volume del 2021 “La Città delle donne a vignette”. Analogamente alle edizioni precedenti, anche lo stradario 2022 coinvolgerà decine di disegnatori, sia professionisti che amatoriali.

TAG | barricate