Il Reddito di Cittadinanza è una misura di politica attiva del lavoro per il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale. La misura prevede un sostegno economico, ad integrazione dei redditi già percepiti, associato ad un percorso volto al reinserimento socio- lavorativo che si concretizza nel Patto per il lavoro e nel Patto per l'inclusione sociale. Il Reddito di Cittadinanza dura 18 mesi, e può essere rinnovato per altri 18 dopo un mese dalla scadenza del primo.

Quando il nucleo familiare è composto interamente da persone di età pari o superiore ai 67, la misura assume la denominazione di Pensione di Cittadinanza e a differenza di quanto avviene per il Reddito di Cittadinanza, non sono previsti adempimenti legati al lavoro per ottenere il beneficio economico. Pertanto, se si possiedono i requisiti, è sufficiente la presentazione della domanda.

Per informazioni dettagliate sulle modalità di presentazione della domanda ed approfondimenti sulla misura, con particolare riferimento agli importi previsti dalla misura, le modalità di erogazione e agli adempimenti relativi al Patto per il lavoro o il Patto per l’Inclusione sociale, consultare l’apposito sito istituito dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali e/o la scheda informativa di INPS:

Sito Reddito di Cittadinanza

Sceha informativa di INPS - Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza