L’Informastranieri è un servizio di informazione, orientamento e consulenza sulle opportunità di inserimento e integrazione destinato alle persone di tutte le nazionalità ed alle Associazioni, agli Enti e alle Istituzioni che si occupano del fenomeno migratorio; offre, in particolare, assistenza e supporto alla compilazione di pratiche in materia di immigrazione.

Per informazioni dettagliate sul servizio, consultare la scheda informativa del Comune di Parma

Scheda Informativa - Servizio Informastranieri

L'Informastranieri si trova in Via Cecchi, 3.

Il servizio è gratuito e offerto ai residenti nel Comune di Parma e nel Distretto di Parma (Sorbolo, Colorno, Torrile e Mezzani).

E’ possibile accedere a specifici servizi e informazioni anche attraverso i seguenti canali:

sito di Informastranieri

e-mail: informastranieri@comune.parma.it

Il Servizio Informastranieri gestisce, inoltre, altre attività di supporto al front-office:

  • Mediazione linguistico-culturale
  • Facilitazione linguistica.

Entrambi i servizi sono attivabili direttamente dai Servizi Sociali ed Educativi del Comune di Parma e del Distretto.

Per informazioni dettagliate sui servizi, consultare la scheda informativa del Comune di Parma

Scheda Informativa - Mediazione linguistico-culturale e Facilitazione linguistica

  •  Rimpatrio Volontario Assistito

Per informazioni dettagliate sul programma, consultare la pagina informativa di Informastranieri

Pagina Informativa - Rimpatrio Volontario Assistito

In ottemperanze alle normative vigenti per la gestione dell’emergenza Covid-19 durante la prosecuzione della cosiddetta FASE 2, a partire dal 3 giugno, il servizio sociale ha definito le modalità di fruizione dei servizi per le diverse strutture in cui è organizzato il Settore, predisponendo unitamente agli organi preposti, delle linee guida per l’accesso al servizio in condizioni di sicurezza. La modalità privilegiata di interazione con gli utenti resta quella a distanza, attraverso i canali messi a disposizione dalle tecnologie informatiche ed i contatti telefonici e via mail.

Per i casi in cui la modalità a distanza non sia percorribile o sia incompatibile con il bisogno espresso dal cittadino, è possibile programmare un colloquio in presenza degli operatori: il ricevimento dei cittadini avviene esclusivamente su appuntamento.

Anche presso la sede di Informastranieri, v. Cecchi, l’accoglienza dei cittadini richiede l’osservanza di specifiche procedure atte a prevenire la diffusione del contagio, tra cui:

  • Appositi spazi dedicati ai colloqui, sottoposti ad interventi di igienizzazione e che consentano il distanziamento di almeno un metro tra le persone presenti;
  • L’ingresso avviene una persona alla volta: per accedere è necessario essere muniti di mascherina e indossarla, pena l’impossibilità di accedere. L’uso dei guanti è consigliato ma non obbligatorio. In ogni caso occorre, prima di entrare nella sede, sanificarsi le mani o i guanti con il gel posizionato all’ingresso;
  • All’ingresso delle sedi sono apposti cartelli informativi e segnalazioni a terra per indicare il posto per l’attesa e dove l’operatore, dotato dei dispositivi di protezione previsti, misura all’utente la temperatura corporea tramite termoscanner portatile. Se la temperatura dell’utente risulta superiore a 37,5 gradi, l’ingresso nella sede non può essere consentito.