Il Comune di Parma, con il supporto della Prefettura di Parma, lancia una campagna per la prevenzione e il contrasto delle truffe nei confronti di persone anziane, visto il continuo aumento di casi registrato, soprattutto dopo la più acuta fase della pandemia.

Lo scorso novembre è stato presentato un Protocollo d’Intesa siglato dai due enti per regolare i rispettivi impegni a garanzia degli accordi assunti e dare l’avvio al progetto.

Il fondo destinato alla prevenzione e al contrasto del fenomeno è finanziato con il Fondo Unico Giustizia ed è destinato a 50 Comuni capoluogo di provincia con popolazione anziana più numerosa. A Parma sono destinati circa 48.400 euro.

Grazie ad una manifestazione d’interesse presentata dall’associazione di promozione sociale ANCeSCAO - Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti si è avviato un percorso di coprogettazione della campagna per la prevenzione e il contrasto delle truffe agli anziani, che oggi è presentata alla stampa e alla cittadinanza.

Il progetto che ha l’obiettivo di prevenire le truffe, prevede anche attività di aiuto e sostegno alle persone che le hanno subite, che spesso riportano ricadute significative che potrebbero, altrimenti, sfociare in ulteriori isolamenti.

Il fenomeno delle truffe alle persone anziane è in crescita e diversificato. Si tratta spesso di persone sole e fragili, che vengono raggirate con maggior facilità, in particolar modo dopo la più acuta fase pandemica, che ha generato un bisogno ancor maggiore di socialità e apertura verso gli altri.

Le situazioni e le tecniche di raggiro sono purtroppo oramai ben conosciute: i truffatori per approcciarsi alle vittime e conquistarne la fiducia si spacciano per uomini delle forze dell'ordine, esibendo tesserini contraffatti, fingendosi impiegati di enti pubblici o privati, tecnici delle aziende di servizi o parenti di persone conoscenti, riuscendo spesso così a abbindolare e derubare i malcapitati.

È fondamentale, quindi, intensificare gli strumenti di comunicazione e di prevenzione verso gli anziani in modo da incrementare e diffondere l’informazione e la consapevolezza del fenomeno, tutelando i soggetti più fragili e rendendoli inoltre parte attiva nella lotta alle truffe.

Il progetto prevede il coinvolgimento e la stretta collaborazione con i vari soggetti presenti sul territorio (Forze dell’Ordine, associazioni di categoria, sindacati anziani, associazioni dei consumatori, servizi territoriali sociali e sanitari, parrocchie, ecc.) con l’obiettivo di ampliare e rafforzare la rete territoriale e raggiungere in modo capillare le persone anziane.

Mediante questa rete sul territorio, si provvederà a diffondere i messaggi con materiali e documenti vari, ma anche e soprattutto attraverso vari incontri di informazione e formazione, in tutti i quartieri del Comune di Parma, con il supporto delle Forze dell’Ordine e di psicologi e avvocati per gli aspetti di pertinenza e per rispondere alle domande che le persone anziane vorranno porre.