Ambiente

Casette dell'acqua

Servizio pubblico di erogazione dell’acqua offerto dai distributori, meglio noti come “casette dell’acqua”, installati nel Comune di Parma.

A partire dall’anno 2015 il Comune di Parma ha iniziato l’installazione di distributori dell’acqua dell’acquedotto meglio conosciuti come “Casette dell’acqua”.

Si può scegliere tra gassata e naturale, sempre piacevolmente refrigerata. Acqua buona e controllata, a chilometro zero.

Nel primo anno di servizio sono stati oltre 350.000 i litri erogati, con una media mensile che nei mesi caldi ha oltrepassato abbondantemente i 30.000 litri. Le casette al Parco Bizzozzero, Corcagnano e piazzale Pablo sono state le più gettonate.

Il bilancio è più che positivo, in crescita, a dimostrazione del gradimento all’iniziativa da parte dei cittadini (ad oggi sono oltre 1500 gli utenti che hanno ritirato la tessera).

Sul territorio sono cinque i punti di distribuzione da cui è possibile servirsi: parco Bizzozzero, parco Daolio (Fognano), parco Ex-Eridania, piazzale Pablo e piazza Indipendenza a Corcagnano. Dagli erogatori è possibile prelevare l’acqua per mezzo di tessere prepagate.

Le tessere si possono ritirare al Punto Ambiente di Iren, in Strada Santa Margherita 6/A. Ma anche al bar Meeting a Corcagnano (strada Langhirano 453) e all’Edicola di Piazzale Pablo dove le tessere sono già caricate al costo di 5 euro.

Per la ricarica della tessera è possibile rivolgersi oltre al Punto Ambiente di Iren, alla Biblioteca Civica in vicolo Santa Maria 5, al Centro Civico in via Bizzozzero, al DUC, al bar Meeting a Corcagnano e presso l'Antica Osteria a Fognano (via Cremonese 124).

Fonte di risparmio per il consumatore (parliamo di un costo pari a 4 centesimi il litro per l’acqua liscia e di 5 centesimi il litro per quella gassata) garantisce un non meno importante beneficio per l’ambiente, evitando inutili trasporti e imballaggi.

Confrontando infatti il prezzo medio dell’acqua imbottigliata con quella delle casette si stimano in oltre 100.000 euro i risparmi complessivi di un anno per le famiglie che hanno utilizzato l’acqua del Sindaco.

Oltre 8 tonnellate di plastica non prodotte e quindi non trasportate per riciclo o smaltimento sono un altro significativo dato a favore di questa scelta sostenibile.

Un’acqua, quindi, che oltre ad essere buona per la salute è buona anche per il portafoglio e per l’ambiente.

 

Numero Unico 0521 40521