Ambiente

NOTIZIE / 04.08.21 / Rachele Camisa

Micro raccolta di amianto

In matrice compatta per utenze domestica, servizio gratuito da settembre

benassi amianto

Sarà attivo da settembre a Parma il nuovo servizio per la micro-raccolta dell’amianto che consente alle utenze domestiche di smaltire gratuitamente piccoli manufatti di amianto. Per micro-raccolta si intende l’insieme delle operazioni di auto-rimozione (smontaggio e confezionamento) di piccole quantità di materiale contenenti amianto, effettuate dal singolo cittadino, trasportate e avviate a smaltimento esclusivamente dal gestore del servizio pubblico. Il servizio è stato presentato questa mattina in conferenza stampa da: Federico Pizzarotti, Sindaco Comune di Parma, da Tiziana Benassi, Assessora alle Politiche di sostenibilità ambientale, da Cinzia Gerbelli, Dipartimento Sanità Pubblica Servizio - Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (S.P.S.A.L. Parma), da Lorenzo Ferri, Dipartimento Sanità Pubblica - Servizio Aziendale di Igiene e Sanità Pubblica (S.I.S.P. Parma), da Claudio Civa, Responsabile Raccolta e Spazzamento Parma Iren Ambiente Spa e Federico Antelmi Responsabile Servizi Esternalizzati Iren Parma. 

"Attiviamo un servizio per i cittadini che faciliterà lo smaltimento di un materiale molto pericoloso per la salute e avrà una funzione preventiva sui possibili abbandoni di rifiuti. Riusciremo anche in questo modo ad avere un monitoraggio della quantità di amianto ancora presente in città. Un servizio gratuito che snellisce per il privato la procedura" ha introdotto il Sindaco Pizzarotti.

La Regione Emilia-Romagna, con riferimento all’Azione 6.2.1.3 del Piano Amianto, ha promosso infatti procedure semplificate per la rimozione e smaltimento di piccole quantità di Materiale Contenente Amianto (MCA) in matrice compatta, da parte dei cittadini. La finalità è quella di favorire il corretto smaltimento dei piccoli manufatti contenenti amianto presenti nelle abitazioni civili e/o nelle relative proprietà.

“Sempre alta l’attenzione dell’Amministrazione sul tema dell’amianto - dichiara l’assessore alle politiche di sostenibilità ambientale Tiziana Benassi. Moltissime le azioni di bonifica fatte in questi anni. Il Comune di Parma ha scelto di aderire a questo progetto al fine di agevolare i cittadini nelle operazioni di smaltimento di piccoli quantitativi di amianto, in forma compatta e non friabile facendosi sostanzialmente carico dei costi di smaltimento. Spesso, infatti, da parte dei cittadini c'è il desiderio di eliminare questi materiali ma l’elevato costo di smaltimento costituisce un forte deterrente. Il Comune, quindi, grazie ad un accordo con Iren ed Ausl di Parma, fornisce ora un contributo concreto ai cittadini per incentivare lo smaltimento di manufatti contenenti amianto. L’accordo con Iren e con Ausl Parma prevede infatti che i costi delle operazioni di smaltimento vengano sostenute dal Comune, in base allo stanziamento annuale reso disponibile dall’Ente”.

"Con questo nuovo servizio - aggiunge il Responsabile del Servizio Raccolta rifiuti di Iren Ambiente Claudio Civa – consentiamo ai cittadini di rimuovere piccoli quantitativi come, ad esempio, il materiale di un vecchio comignolo, le cucce per animali, le tettoie dei ricoveri per attrezzi da giardino o altri utensili senza sostenere costi e in completa sicurezza".

Il servizio di ritiro e smaltimento, svolto da Iren Ambiente, è gratuito e dedicato alle sole utenze domestiche, e può essere richiesto dall’intestatario dell’utenza domestica nella quale si intende rimuovere il MCA (Materiale Contenente Amianto). Per accedere al servizio occorre compilare un Piano Operativo Semplificato ed utilizzare un Kit per la rimozione in sicurezza del materiale. Più specificamente, il POS (Piano Operativo Semplificato) è il documento indispensabile da consegnare all’AUSL per poter dare inizio ai lavori ed è ritirabile come fac-simile presso gli uffici AUSL oppure scaricabile via web dal sito dell’AUSL.

Il KIT è l’insieme dei dispositivi e materiali necessari alla rimozione e confezionamento in sicurezza del rifiuto.

I quantitativi che è possibile “micro-raccogliere” dipendono dal tipo di manufatto e non possono eccedere limiti prefissati dalle linee guida. Questi quantitativi sono riferiti all’anno solare. Gli interventi di rimozione della stessa tipologia (ad esempio tettoia in lastre) non possono essere frazionati e conferite in più annualità.

Per maggiori informazioni sulle operazioni di auto-rimozione ci si può rivolgere a:

  • Comune di Parma, telefono centralino 0521 4 0521  
  • Azienda USL di Parma, telefono centralino 0521 396539

Maggiori informazioni, anche sull’amianto non oggetto di microraccolta, sono pubblicate anche sul sito del Comune di Parma https://www.comune.parma.it/ambiente/Amianto-1.aspx

Per informazioni, richieste, segnalazioni relative alla prenotazione del ritiro, si può contattare il numero verde di Iren Ambiente 800 212607 Servizio Customer Care Ambientale, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 17.00 e il sabato dalle 8.00 alle 13.00 oppure inviare una e-mail a ambiente.emilia@gruppoiren.it


Numero Unico 0521 40521